La gioia al traguardo di Alice Barnes © British Cycling
La gioia al traguardo di Alice Barnes © British Cycling

Campionati Nazionali femminili, tutti i risultati: doppiette per Barnes, Bujak, Reusser e Kiesenhofer

Lunghissima è anche la lista dei Campionati Nazionali che si sono disputati oggi nel mondo del ciclismo femminile e che vanno ad aggiungersi a quelli di cui vi avevamo già dato conto in precedenza: tra i vari risultati spiccano quelli di alcune atlete capaci di conquistare la vittoria nella gara su strada dopo che in precedenza si erano già imposte anche nella prova a cronometro. Ecco il riepilogo completo.

Gran Bretagna: nove anni dopo Emma Pooley, una ciclista britannica torna a realizzare la doppietta. Si tratta di Alice Barnes, 23enne della Canyon-SRAM, che aveva già dimostrato una buona forma ai Giochi Europei di Minsk con un doppio quarto posto: oggi ha superato nel finale le tre compagne di fuga con Anna Henderson seconda, Elizabeth Holden terza e Abby-Mae Parkinson quarta.

Stati Uniti: gara fantastica di Ruth Winder che veste per la prima volta in carriera la maglia a stelle e strisce. La portacolori della Trek-Segafredo ha attaccato più volte e si è trovata da sola in testa nel finale ed è riuscita a difendersi dal ritorno del gruppo: nell’ultimo chilometro ha dovuto superare due brevi strappetti dove Coryn Rivera ha tentato il tutto per tutto arrivando seconda a solo 1″ di distanza, quindi tutte sfilacciate sono arrivate Emma White, Chloe Dygert, Alexis Ryan e altre.

Svizzera: settimana fantastica per Marlen Reusser che ha conquistato ben tre medaglie d’oro una dietro l’altra. Prima la Reusser ha dominato la cronometro dei Giochi Europei, poi la cronometro dei Campionati Nazionale ed infine oggi ha fatto sua anche la prova in linea che l’ha incoronata come campionessa svizzera. Reusser è arrivata sola al traguardo con 11″ su Chabbey, 55″ su Stienet e quasi tre minuti sul resto della compagnia.

Austria: doppietta anche per la scalatrice Anna Kiesenhofer che quest’anno è tornata a competere dopo che nel 2017 s’era presa un periodo di paura. La crono era stata a metà maggio, oggi invece ha vinto la gara su strada non lasciando scampo nel finale ad Angelika Tazreiter che era in fuga con lei. Bronzo a Kathrin Schweinberger.

Slovenia: dopo nove successi consecutivi di Polona Batagelj, ritiratasi dall’attività, cambia il nome della campionessa nazionale. Primo titolo su strada per Eugenia Bujak che aveva già vinto anche la cronometro: per lei sono tre campionati sloveni vinti in due anni, in precedenza prima di cambiare nazionalità ne aveva vinti altri tre (sempre uno su strada e due a crono) in Polonia.

Croazia: dopo sette titoli in otto anni, gli ultimi cinque consecutivi, Mia Radotic deve accontentarsi della medaglia d’argento. La vittoria è andata a Maja Perinovic, 19enne della Top Girls-Fassa Bortolo che ha staccato la rivale di ben due minuti e mezzo.

Altri: in Ungheria epilogo con una volata di gruppo che ha premiato a sorpresa Zsofia Szabo. In Estonia esulta per il secondo anno di fila la 30enne Liisa Ehrberg, in Lituania invece primo titolo per Silvija Paceviciene, mentre in giro per il mondo trovano spazio anche Qianyu Yang (Hong Kong) e Shama Fitsum (Eritrea)

Visita lo store di Cicloweb!

Archivio

La vignetta di Pellegrini




Versione stampabile