Adriatica Ionica Race 2019

Il percorso

Lanciata lo scorso anno da Moreno Argentin come prime edizione di un progetto estremamente ambizioso che dovrebbe collegare Venezia e Atene nel giro di pochi anni, la Adriatica Ionica Race in questo 2019 è andata a collocarsi nella seconda metà di luglio: c’è la sovrapposizione con il Tour de France, ma per molti corridori questo appuntamento può diventare un punto di partenza della seconda parte di stagione.

Come l’anno scorso sono cinque i giorni in programma, ma la gara vera sarà solo negli ultimi quattro: in apertura, infatti, gli organizzatori hanno previsto un veloce criterium per le strade di Mestre che viste le caratteristiche del circuito (2700 metri da ripetere 30 volte) non sarà valido per la classifica generale. I corridori inizieranno quindi a darsi battaglia sul serio a partire dalla seconda tappa che proporrà dei settori ed un totale di 23.2 chilometri di sterrato negli ultimi 80 chilometri di corsa.

La tappa regina sarà la terza, un vero e proprio tappone di montagna sulle Dolomiti: nell’ordine di affronteranno Passo Rest, Passo Pura e Sella Ciampigotto prima dell’arrivo in salita al Lago di Misurina proprio all’ombra delle mitiche Tre Cime di Lavaredo. C’è il terreno ideale per vedere anche azioni da lontano, ma l’ascesa finale è comunque impegnativa con i suoi sei chilometri all’8% medio.

Se la classifica sarà ancora chiusa, anche la quarta tappa sarà da tenere d’occhio per l’arrivo sullo strappo di Monte Quarin (1.8 km al 5.8%) dove potrebbe esserci qualche buco. L’ultima tappa a Trieste sarà invece dedicata alla ruote veloci.

Le tappe

Mercoledì 24/7 - Criterium del Corso - Mestre (81 km)

Circuito di 2.7 chilometri da ripetere 30 volte

Partenza: Mestre ore 19.00
Arrivo: Mestre ore 20.50 circa

Sprint: Giro 10 km 27, Giro 15 km 40.5, Giro 20 km 54, Giro 25 km 62.5
Gpm: Nessuno

Giovedì 25/7 - 2a tappa: Favaro Veneto - Grado (137.6 km)

Partenza: Favaro Veneto ore 12.05
Arrivo: Grado ore 16.20-16.55

Sprint: Aquileia km 150.4
Gpm: Nessuno

Sterrato 1 Boschi di Muzzana km 7.2, 80 km dall’arrivo
Sterrato 2 Malisana-Torviscosa km 4.1, 63 km dall’arrivo
Sterrato 3 Terzo D’Aquileia 2.6 km, 50 km dall’arrivo
Sterrato 4 D’Aquileia 3.7 km, 40 km dall’arrivo
Sterrato 5 località Viola 2.1 km, 33 km dall’arrivo
Sterrato 6 località Caneo a Grado km 3.5, 10 km dall’arrivo

Venerdì 26/7 - 3a tappa: Palmanova - Lago di Misurina (204.6 km)

Partenza: Palmanova ore 11.05
Arrivo: Lago di Misurina ore 16.35-17.20

Sprint: Auronzo di Cadore km 180
Gpm: Sella Ciampigotto (1793 m-1a cat.) km 150.7, Lago di Misurina (1756 m-1a cat.-Arrivo) km 204.6

Sabato 27/7 - 4a tappa: Padola - Cormons (207.8 km)

Partenza: Padola ore 12.05
Arrivo: Monte Quarin ore 16.50-17.25

Sprint: Cormons km 160.3
Gpm: San Fiorano del Colle (245 m-3a cat.) km 184.4, Monte Quarin (181 m-3a cat.-Arrivo) km 207.8

Domenica 28/7 - 5a tappa: Cormons - Trieste (103.5 km)

Partenza: Cormons ore 12.05
Arrivo: Trieste ore 14.25-14.45

Sprint: Trieste km 96.7
Gpm: Prosecco (254 m-3a cat.) km 88.5

I protagonisti

Questa seconda edizione della Adriatica Ionica Race ha attirato ai nastri di partenza ben otto formazioni di categoria World Tour ed in primo piano c’è senza dubbio la selezione della Deceuninck-Quick Step che porterà in Italia il diciannovenne belga Remco Evenepoel: il giovane fenomeno di Patrick Lefévère, già vincitore del Giro del Belgio, si testerà su un percorso dalle caratteristiche molto diverse e sarà interessante vedere come si comporterà sulle Dolomiti. La stessa Deceuninck avrà anche altri uomini interessanti, come Philippe Gilbert o il velocista colombiano Álvaro Hodeg.

Per quanto riguarda la classifica generale la squadra che avrà più carte di tutti da giocarsi è senza dubbio l’Androni Giocattoli-Sidermec: ci sarà l’imbarazzo della scelta tra gli italiani Fausto Masnada e Mattia Cattaneo, il colombiano Daniel Muñoz ed il costaricano Kevin Rivera, quest’ultimo recente vincitore del Sibiu Tour, mentre in volata sarà il romagnolo Manuel Belletti a giocarsela.

Tra i favoriti per la classifica generale, se la tappa degli sterrati non creerà sconquassi, rientra a pieno diritto il belga Ben Hermans (Israel), terzo l’anno scorso sul Giau e trionfatore nella classifica finale del Tour of Austria appena due settimane fa: Matteo Badilatti può essere un valido aiutante nei momenti cruciali. Altri corridori da seguire con grande attenzione sono Jan Polanc (UAE), Eduardo Sepúlveda e Winner Anacona (Movistar), Joe Dombrowski (EF Education First), Louis Meintjes (Dimension Data), Nicola Conci (Trek-Segafredo), Giovanni Carboni (Bardiani CSF), Mark Padun (Bahrain Merida), Dayer Quintana (Neri Sottoli-Selle Italia-KTM), Pieter Weening (Roompot) e Giovanni Aleotti (Cycling Team Friuli).

Oltre ai già citati Hodeg e Belletti, molto interessante è anche la lista complete delle ruote veloci al via. Mark Cavendish rientra in gara dopo l’esclusione dal Tour de France e probabilmente vorrà far mandare un segnale alla dirigenza della Dimension Data che ha appoggiato la scelta; tra i corridori da seguire segnaliamo anche Phil Bauhaus (Bahrain Merida), Sebastián Molano (UAE), Edward Theuns (Trek), Sacha Modolo (Education First), Eduard Prades e Jurgen Roelandts (Movistar), Alberto Dainese e Riccardo Stacchiotti (Italia), Jon Aberasturi e Matteo Malucelli (Caja Rural), Juan José Lobato (Nippo-Vini Fantini-Faizanè), Kristian Sbaragli (Israel), Boy van Poppel (Roompot-Charles) Christophe Noppe (Sport Vlaanderen) e magari anche Davide Ballerini (Astana), Sep Vanmarcke (EF Education First) e Simone Velasco (Neri Sottoli).

La startlist ufficiale

Astana Pro Team
1 BALLERINI Davide
2 BIZHIGITOV Zhandos
3 GRUZDEV Dmitriy
4 GIDICH Yevgeniy
5 FOMINYKH Daniil
6 NATAROV Yuriy
7 GREGAARD Jonas
Bahrain - Merida
11 ARASHIRO Yukiya
12 BAUHAUS Phil
13 FENG Chun Kai
14 HAUSSLER Heinrich
15 NOVAK Domen
16 PADUN Mark
17 SIEBERG Marcel
Deceuninck - QuickStep
21 EVENEPOEL Remco
22 HODEG Álvaro José
23 HONORÉ Mikkel Frølich
24 KNOX James
25 MARTINELLI Davide
26 GILBERT Philippe
27 SÉNÉCHAL Florian
EF Education First
31 CAICEDO Jonathan
32 DOMBROWSKI Joe
33 HOFLAND Moreno
34 MODOLO Sacha
35 VAN DEN BERG Julius
36 VANMARCKE Sep
37 WHELAN James
Movistar Team
41 ANACONA Winner
42 ARCAS Jorge
43 BENNATI Daniele
44 PRADES Eduard
45 ROELANDTS Jürgen
46 SÜTTERLIN Jasha
47 SEPÚLVEDA Eduardo
Team Dimension Data
51 EISEL Bernhard
52 WYSS Danilo
53 MEINTJES Louis
54 RENSHAW Mark
55 CAVENDISH Mark
56 TILLER Rasmus
57 GIBBONS Ryan
Trek - Segafredo
61 KIRSCH Alex
62 CONCI Nicola
63 EG Niklas
64 FRAME Alex
65 IRIZAR Markel
66 PEDERSEN Mads
67 THEUNS Edward
UAE Team Emirates
71 FERRARI Roberto
72 MOLANO Juan Sebastián
73 POLANC Jan
74 RIABUSHENKO Alexandr
75 SUTHERLAND Rory
76 OLIVEIRA Rui
77 MORI Manuele
Nazionale Italia
81 DAINESE Alberto
82 GAZZOLI Michele
83 DALLA VALLE Nicolas
84 FERRI Gregorio
85 FIORELLI Filippo
86 STACCHIOTTI Riccardo
87 BARISON Emanuele
Androni - Sidermec
91 BELLETTI Manuel
92 BUSATO Matteo
93 CATTANEO Mattia
94 FLOREZ Miguel Eduardo
95 MASNADA Fausto
96 MUÑOZ Daniel
97 RIVERA Kevin
Bardiani - CSF
101 BARBIN Enrico
102 CARBONI Giovanni
103 BRESCIANI Michael
104 PESSOT Alessandro
105 ROTA Lorenzo
106 SAVINI Daniel
107 SIMION Paolo
Caja Rural - Seguros RGA
111 ABERASTURI Jon
112 BANASZEK Alan
113 CAÑELLAS Xavier
114 MALUCELLI Matteo
115 MOREIRA Mauricio
116 MORA Sebastián
117 NICOLAU Joel
Israel Cycling Academy
121 BADILATTI Matteo
122 DUNNE Conor
123 EARLE Nathan
124 HERMANS Ben
125 NIV Guy
126 SAGIV Guy
127 SBARAGLI Kristian
Neri Sottoli - Selle Italia - KTM
131 BONGIORNO Manuel
132 VELASCO Simone
133 ZARDINI Edoardo
134 SCHÖNBERGER Sebastian
135 GONZÁLEZ Roberto Carlos
136 VAN EMPEL Etienne
137 QUINTANA Dayer
Nippo - Vini Fantini - Faizanè
141 BOU Joan
142 CANOLA Marco
143 ZACCANTI Filippo
144 LOBATO Juan José
145 LONARDI Giovanni
146 SANTAROMITA Ivan
Roompot - Charles
151 WEENING Pieter
152 VAN POPPEL Boy
153 LIVYNS Arjen
154 DE WITTE Mathias
155 VAN GINNEKEN Sjoerd
156 LAMMERTINK Maurits
157 ASSELMAN Jesper
Sport Vlaanderen - Baloise
161 NOPPE Christophe
162 SPRENGERS Thomas
163 VAN POUCKE Aaron
164 WARLOP Jordi
165 WILLEMS Thimo
166 VAN GOMPEL Mathias
167 VERWILST Aaron
Team Novo Nordisk
171 PERON Andrea
172 POLI Umberto
173 PLANET Charles
174 KUSZTOR Péter
175 BENHAMOUDA Mehdi
176 BRAND Sam
177 LOZANO David
Cycling Team Friuli
221 ALEOTTI Giovanni
222 AMADIO Emanuele
223 BAIS Mattia
224 BAIS Davide
225 MILAN Jonathan
226 ORLANDI Massimo
227 VENCHIARUTTI Nicola

La corsa in tv

La corsa verrà trasmessa tutti i giorni in differita da RaiSport e SkyArena ma, grazie alla partnership con PMG Sport, le immagini saranno disponibili ogni pomeriggio anche su Cicloweb.it. Gli orari ed i canali di trasmissione sono rintracciabili nella nostra guida tv.

Albo d’oro

2018Iván Ramiro Sosa (COL)Giulio Ciccone (ITA)Ildar Arslanov (RUS)

Visita lo store di Cicloweb!

Archivio

La vignetta di Pellegrini

Versione stampabile