Loïc Vliegen sul podio al Tour de Wallonie © Tour de Wallonie
Loïc Vliegen sul podio al Tour de Wallonie © Tour de Wallonie

Loïc Vliegen fa tappa e maglia sotto la pioggia al Tour de Wallonie

È un corridore vallone il vincitore della seconda tappa del Tour de Wallonie in una giornata caratterizzata dal maltempo. La frazione di 170 chilometri tra Waremme e Beyne Heusay proponeva un finale abbastanza impegnativo con ben cinque salite negli ultimi 35 chilometri di gara ed è stato proprio in questa fase che il gruppo principale ha annullato la fuga del giorno e poi si è frazionato in più parti: lo scatto decisivo è stato quello di Loïc Vliegen che si è avvantaggiato sul gruppo di testa di una quarantina di unità meno di quattro chilometri all’arrivo.

Vliegen è andato a riprendere l’australiano Miles Scotson e poi lo ha staccato subito nello strappo che portava verso il traguardo: il venticinquenne della Wanty-Gobert è riuscito a resistere al ritorno degli inseguitori ed a conquistare così la sua prima vittoria da professionista. Per l’ex BMC doppia gioia dato che balza in vetta alla classifica generale.

Ritardo di 8″ Christopher Lawless (Team Ineos) mentre ad una dozzina di secondi è giunto il gruppetto dei migliori con Quinten Hermans (Telenet Fidea Lions), Dimitri Claeys (Cofidis, Solutions Credits), Rubén Guerreiro (Team Katusha-Alpecin), Dorian Godon (AG2R La Mondiale), Damien Touzé (Cofidis, Solutions Credits), Lucas Eriksson (Riwal Readynez), Tobias Ludvigsson (Groupama-FDJ) ed Edward Dunbar (Team Ineos).

Visita lo store di Cicloweb!

Archivio




Versione stampabile