Prudential RideLondon 2019

I percorsi

Tracciato abituale quello che attende i corridori della Prudential RideLondon, gara ormai diventata appuntamento abituale in estate, pur con qualche variazione di date nel calendario. Per gli uomini appare veramente difficile non assistere allo sprint, considerato il percorso sicuramente non improbo che gli attende: distanza ridotta per il massimo livello, dato che la gara misura meno di 170 km ed è caratterizzata dal circuito di Box Hill, salitella simbolo della sfida olimpica 2012 ma breve e non certo spaccagambe. Dopo il quinto ed ultimo transito sul gpm rimangono ancora 50 km da affrontare, di fatto pianeggianti se non per qualche normale brevissimo controstrappetto. Il lungo e largo rettilineo finale è su The Mall, dopo essere transitati davanti al Parlamento e ad altre bellezze della capitale albionica.

Per quanto riguarda la prova femminile, invece, il percorso sarà più ancora più semplice e probabilmente non meritevole del Women’s World Tour. Le atlete dovranno infatti affrontare per ben 20 volte un circuito cittadino di 3400 metri, per un totale di soli 68 km. Percorso sicuramente scenografico, dato che si pedala attorno al St James’s Park, si passa davanti a Buckingham Palace e si compie una inversione ad U su Constitution Hill, col traguardo ovviamente confermato su The Mall, ma il tutto pare un po’ deboluccio per l’alto livello raggiunto dalle cicliste.

Le altimetrie

Domenica 4/8 - Gara maschile (169 km)

Partenza: Londra ore 14.12 (15.12 italiane)
Arrivo: Londra ore 18.05 circa (19.05 circa italiane)

Salite: Newlands Corner (170 m) km 34.5, Box Hill (224 m) km 55, Box Hill (224 m) km 71, Box Hill (224 m) km 86, Box Hill (224 m) km 102, Box Hill (224 m) km 117.5

Sabato 3/8 - Gara femminile (68 km)

Circuito di 3.4 km da ripetere 20 volte

Partenza: Londra ore 17.10 (18.10 italiane)
Arrivo: Londra ore 18.40 circa (19.40 circa italiane)

Sprint: Giro 4 (km 13.6), Giro 8 (km 27.2), Giro 12 (km 40.8), Giro 16 (km 54.4)

I protagonisti

Quella londinese è la fiera delle ruote veloci, provenienti quest’anno da ben sedici formazioni World Tour, da tre Professional e dalla nazionale di casa. Manca il detentore del titolo Ackermann ma la Bora Hansgrohe porta comunque il validissimo Sam Bennett, desideroso ancora una volta di dimostrare alla dirigenza del team di essere un velocista con i fiocchi. Forse ancora più di lui il grande favorito è colui che, al recente Tour de France, si è dimostrato lo sprinter più in palla del momento, ovvero sia Caleb Ewan, leader di una Lotto Soudal tutta arroccata attorno a lui.

Già vincitore nel 2017, Alexander Kristoff è la speranza della UAE Team Emirates per risollevarsi dopo una Grande Boucle alquanto complessa. Altro deluso tra i reduci dalla prova francese è Michael Matthews, capofila del Team Sunweb. Dal Tour è uscito con una vittoria Elia Viviani, che si prende i galloni di capitano della Deceuninck-Quick Step in un roster che ha anche Philippe Gilbert e Zdenek Stybar. È in forma e vuole ruggire ancora Arnaud Démare, faro della Groupama-FDJ.

Non mancano altri nomi, come il duo del Team Dimension Data formato da Ryan Gibbons e Giacomo Nizzolo piuttosto che quello della Bahrain Merida composto da Phil Bauhaus e Sonny Colbrelli o la coppia del Team Ineos Kristoffer Halvorsen e Chris Lawless. Tra gli altri velocisti meritano una menzione Niccolò Bonifazio (Total Direct Énergie), Davide Cimolai (Israel Cycling Academy), Jens Debusschere (Team Katusha Alpecin), Matteo Moschetti (Trek-Segafredo), Moreno Hofland (EF Education First), Jonas Koch (CCC Team) e il giovane talento Matthew Walls (Gran Bretagna).

Diverse le caratteristiche della coppia del Team Jumbo-Visma, ossia Amund Grøndahl e Mike Teunissen, entrambi veloci ma non velocisti puri: se qualcuno volesse far corsa dura, potrebbero essere proprio loro. Altri guastatori sono Oliver Naesen (AG2R La Mondiale), Daryl Impey (Mitchelton-Scott), Alberto Bettiol e Sep Vanmarcke (EF Education First) e il duo Trek-Segafredo formato da Jasper Stuyven ed Edward Theuns, entrambi veloci ma che preferiscono sprintare in un gruppetto ristretto.

In quella che è la quarta edizione della prova femminile il nome di principale favorita non può che essere quello di colei che è riuscita ad imporsi sia nel 2016 che nel 2018, ovvero sia Kirsten Wild, affiancata nel WNT Rotor da Lisa Brennauer. C’è anche la vincitrice del 2017 Coryn Rivera al via, in un Team Sunweb che schiera Floortje Mackaij. Altre grandi favorite sono la talentuosa neerlandese Lorena Wiebes (Parkhotel Valkenburg) e la leggendaria Marianne Vos (CCC Team) mentre la Boels-Dolmans è più spuntata del solito e si affida a Chantal Blaak.

L’Italia ha alcune carte importanti da giocare, a cominciare dalla campionessa europea Marta Bastianelli, fresca di titolo italiano. Terza un anno fa, Elisa Balsamo punta a confermarsi, in una Valcar Cylance che presenta anche Maria Giulia Confalonieri. Nella Trek-Segafredo c’è anche Letizia Paternoster, che forse avrà un ruolo subordinato a quello di Lotta Lepistö. Altri nomi da seguire sono quelli di Chloé Hosking (Alé Cipollini), Alice Barnes (Canyon SRAM), Lotte Kopecky (Lotto Soudal Ladies), Emma White (Rally UHC Cycling), Alison Jackson (TIBCO-SVB) e Lonneke Uneken (Hitec Products).

La lista iscritti maschile

Bora Hansgrohe
1 DRUCKER Jempy
2 ARCHBOLD Shane
3 BAŠKA Erik
4 BENNETT Sam
5 SAGAN Juraj
6 SCHILLINGER Andreas
7 SCHWARZMANN Michael
Deceuninck-Quick Step
11 GILBERT Philippe
13 KEISSE Iljo
14 MARTINELLI Davide
15 MØRKØV Michael
16 ŠTYBAR Zdeněk
17 VIVIANI Elia
Trek-Segafredo
21 DE KORT Koen
22 FRAME Alex
23 KIRSCH Alex
24 MOSCHETTI Matteo
25 CLARKE Will
26 STUYVEN Jasper
27 THEUNS Edward
Bahrain Merida
31 ARASHIRO Yukiya
32 BAUHAUS Phil
33 COLBRELLI Sonny
36 HAUSSLER Heinrich
37 SIEBERG Marcel
UAE Team Emirates
41 BOHLI Tom
42 TROIA Oliviero
43 MARCATO Marco
44 OLIVEIRA Rui
45 FERRARI Roberto
46 BYSTRØM Sven Erik
47 KRISTOFF Alexander
CCC Team
51 KOCH Jonas
52 SCHÄR Michael
53 VAN HOECKE Gijs
54 VAN HOOYDONCK Nathan
55 VAN KEIRSBULCK Guillaume
56 VENTOSO Francisco José
57 WIŚNIOWSKI Łukasz
Total Direct Énergie
61 BONIFAZIO Niccolò
62 NAULEAU Bryan
63 CARDIS Romain
64 LIGTHART Pim
65 PETIT Adrien
66 GRELLIER Fabien
67 TULIK Angelo
Team Sunweb
71 ARNDT Nikias
72 CURVERS Roy
73 KÄMNA Lennard
74 MATTHEWS Michael
75 NIEUWENHUIS Joris
76 PEDERSEN Casper
77 TUSVELD Martijn
Team Ineos
81 BASSO Leonardo
82 ROSA Diego
83 GANNA Filippo
84 HALVORSEN Kristoffer
85 KNEES Christian
86 LAWLESS Chris
87 STANNARD Ian
Gran Bretagna
91 SWIFT Connor
92 WALLS Matthew
93 HAYTER Ethan
94 SHAW James
95 THWAITES Scott
96 CULLAIGH Gabriel
97 STEWART Thomas
Groupama-FDJ
101 DÉMARE Arnaud
102 GUARNIERI Jacopo
103 HOELGAARD Daniel
105 LE GAC Olivier
106 SINKELDAM Ramon
107 VAUGRENARD Benoît
Mitchelton-Scott
111 HEPBURN Michael
112 IMPEY Daryl
113 AFFINI Edoardo
114 MEYER Cameron
115 ALBASINI Michael
116 STANNARD Robert
117 BAUER Jack
AG2R La Mondiale
121 DENZ Nico
122 DUVAL Julien
123 BAGDONAS Gediminas
124 GOUGEARD Alexis
125 NAESEN Oliver
126 VANDENBERGH Stijn
127 GASTAUER Ben
Delko Marseille Provence
131 EL FARES Julien
132 FILOSI Iuri
133 GUERIN Alexis
134 FEDELI Alessandro
135 NAVARDAUSKAS Ramūnas
136 SCHMIDT Fabien
137 TRARIEUX Julien
Israel Cycling Academy
141 CIMOLAI Davide
142 DUNNE Conor
143 CARISEY Clément
144 NEILANDS Krists
145 SAGIV Guy
146 VAN ASBROECK Tom
147 VAN WINDEN Dennis
Lotto Soudal
151 DE BUYST Jasper
152 DEWULF Stan
153 EWAN Caleb
154 FRISON Frederik
155 VAN GOETHEM Brian
156 MAES Nikolas
157 THIJSSEN Gerben
Team Dimension Data
161 GIBBONS Ryan
162 SLAGTER Tom-Jelte
163 NIZZOLO Giacomo
164 RENSHAW Mark
165 THOMSON Jay Robert
166 TILLER Rasmus
167 VERMOTE Julien
EF Education First
171 BRESCHEL Matti
172 BETTIOL Alberto
173 HOFLAND Moreno
174 LANGEVELD Sebastian
175 MCLAY Daniel
176 PHINNEY Taylor
177 VANMARCKE Sep
Team Jumbo-Visma
181 JANSEN Amund Grøndahl
182 EENKHOORN Pascal
183 VAN EMDEN Jos
184 LEEZER Tom
185 ROOSEN Timo
186 TEUNISSEN Mike
187 WYNANTS Maarten
Team Katusah Alpecin
191 BIERMANS Jenthe
192 DEBUSSCHERE Jens
193 DOWSETT Alex
194 HALLER Marco
195 HAAS Nathan
196 TANFIELD Harry
197 WÜRTZ SCHMIDT Mads

La corsa in tv

Sia la corsa maschile che la corsa femminile verranno trasmesse in diretta da Eurosport. Gli orari ed i canali di trasmissione sono rintracciabili nella guida tv di Cicloweb.it.

Albo d’oro

2018Pascal Ackermann (GER)Elia Viviani (ITA)Giacomo Nizzolo (ITA)
2017Alexander Kristoff (NOR)Magnus Cort Nielsen (DEN)Michael Matthews (Team Sunweb)
2016Tom Boonen (BEL)Mark Renshaw (AUS)Michael Matthews (AUS)
2015Jempy Drucker (LUS)Mike Teunissen (OLA)Ben Swift (GBR)
2014Adam Blythe (GBR)Ben Swift (GBR)Julian Alaphilippe (FRA)
2013Arnaud Démare (FRA)Sacha Modolo (ITA)Yannick Martinez (FRA)
2012Non disputato
2011Mark Cavendish (GBR)Sacha Modolo (ITA)Samuel Dumoulin (FRA)

Visita lo store di Cicloweb!

Archivio

La vignetta di Pellegrini

Versione stampabile