La gioia di Carvalho e Rodrigues a Senhora da Graça © Podium - Paulo Maria
La gioia di Carvalho e Rodrigues a Senhora da Graça © Podium - Paulo Maria

Volta a Portugal: numero di Carvalho a Senhora de Graça. Brandão e Rodrigues si giocano tutto a cronometro

Ci sarà un finale thrilling per l’81esima edizione della Volta a Portugal. Il menù di oggi prevedeva per la nona tappa la tappa altimetricamente più impegnativa di tutta la Volta,  da Fafé-Senhora de Graça, con l’omonimo arrivo in salita di 8.7 km al 7.5%. Con Joni Brandão e João Rodrigues separati da 1″ in classifica, la W52-FC Porto affrontava la tappa in maniera aggressiva, mandando nella fuga di giornata (comprendente anche Pierpaolo Ficara dell’Amore&Vita) anche Antonio Carvalho, 11esimo in classifica. Era difatti Carvalho, assieme a Luis Fernandes (Aviludo Louletano) a mantenere ancora viva la fuga dopo le salite di 1a categoria di Alto de Barra e Barreiro, mentre dietro la corsa veniva accesa dal suo compagno Edgar Pinto prontamente stoppato da Joao Benta (Radio Popular Boavista).

Sull’ascesa finale Carvalho resta solo (così come Brandão, avendo perso il compagno Henrique Casimiro sacrificato nei km precedenti) ma riesce a mantenere un minimo vantaggio sul gruppetto maglia gialla, dal quale partono diversi scatti di Benta e Pinto che però non producono selezione. Carvalho alla fine riesce a mantenere 1″ di margine fino all’arrivo e a conquistare insperatamente la tappa, mentre Rodrigues lotta con Brandao e guadagna 1″, portandosi a pari tempo col capitano della Efapel che comuque resta leader. Benta precede Frederico Figueiredo (Sporting-Tavira) e David Rodrigues (Radio Popular Boavista) a 7″, Pinto a 9″, mentre un ottimo Danilo Celano (Amore & Vita) chiude ottavo a 23″. Passo falso per l’ex-leader Gustavo CPsar Veloso, nono e staccato di 24″.

Domani Brandão e Rodrigues si giocano il tutto per tutto in una non facile crono di 19,5 km con arrivo a Porto: per ora li separano appena 39 centesimi. Veloso, ora terzo a 40″, dovrà difendersi da João Benta ad 1’25”, David Rodrigues ad 1’37”, Edgar Pinto ad 1’53”, Figueiredo a 2’05”, Carvalho a 2’17” e Christian Montoya (Medellín) a 2’23”.

Visita lo store di Cicloweb!

Archivio




Versione stampabile