Yevgeniy Gidich vince in Croazia © Bettiniphoto
Yevgeniy Gidich vince in Croazia © Bettiniphoto

CRO Race, nella terza tappa accorciata per vento sorride Gidich

Pioggia e soprattutto vento hanno costretto gli organizzatori e la giuria a ridurre in corso d’opera la terza frazione della CRO Race: inizialmente prevista di 165 km, la Okrug-Makarska è stata interrotta dopo la prima ora di gara con sei corridori all’attacco, vale a dire Markus Wildauer (Tirol KTM), Stephan Rabitsch (Team Felbermayr-Simplon Wels), Ben Hill (Ljubljana Gusto Santic), Lars van den Berg (Metec-TKH), Timon Loderer (Hrinkow Advarics) e Robert Jägeler (P&S Metalltechnik).

La tappa è ripresa a 47 km dal termine, con questi battistrada partiti 2′ prima del gruppo, margine che possedevano prima dello stop mattutino. A lavorare dietro è soprattutto la Mitchelton-Scott, che ai meno 20 km ha riportato il plotone a 45″ di ritardo. Dai meno 16 km parte l’ultima salita di giornata, quella di Biokovo, con pendenza media attorno al 5%; dagli attaccanti perde subito contatto Jägeler, destino poi condiviso da Loderer, Wildauer e quindi Hill.

Come atteso, a 14 km dalla fine, nel tratto più impegnativo, scatta Adam Yates (Mitchelton-Scott), marcato stretto da Mauro Finetto (Delko Marseille Provence) e da un gruppo comunque folto; il compagno di squadra del veronese, il capoclassifica Eduard Grosu, è invece invischiato nelle retrovie, dovendo abbandonare le ambizioni per il successo di tappa.

Se a Yates non viene dato il via libera, diversa è la situazione per il suo compagno di squadra Alex Edmondson che scatta ai meno 12 km, venendo poi ripreso dopo mezzo km da Yates, Finetto, Davide Villella (Astana Pro Team) e Víctor De la Parte (CCC Team). I cinque vanno a riassorbire Rabitsch e Van den Berg proprio allo scollinamento, a 10 km dal traguardo. In discesa su di loro rientrano una quindicina di elementi, che vanno così a giocarsi il successo in volata.

Ad oltrepassare la linea bianca per primo è stato Yevgeniy Gidich, autore di una volata lunga e che non ha ammesso discussioni. Il kazako della Astana Pro Team, lanciato in maniera perfetta da Villella, sale sul podio di giornata in compagnia dello sloveno Grega Bole (Bahrain Merida) e dell’australiano Alex Edmondson (Mitchelton-Scott).

Seguono nell’ordine d’arrivo Cyril Gautier (Vital Concept-B&B Hotels), Maciej Paterski (Wibatech Merx), Sjoerd Bax (Metec TKH), Mattia Frapporti (Androni Giocattoli-Sidermec), Brent Bookwalter (Mitchelton-Scott), Andi Bajc (Team Felbermayr-Simplon Wels) e Joey Rosskopf (CCC Team). In classifica Gidich balza al comando a tre tappe dalla conclusione.

Archivio

La vignetta di Pellegrini

Versione stampabile