Zakkari Dempster © Bettiniphoto
Zakkari Dempster © Bettiniphoto

Ritiro per l’australiano Zakkari Dempster, che rimane nell’organigramma della Israel

Conclude la propria carriera da professionista Zakkari Dempster: dopo quindici anni in sella, l’australiano ha deciso di mettere la parola fine, rimanendo comunque pienamente coinvolto nel ciclismo di alto livello. Il trentaduenne, infatti, proseguirà il proprio legame con la Israel Cycling Academy, sodalizio con cui ha corso nelle ultime tre stagioni; d’ora in poi entrerà nei ranghi dirigenziali, in un ruolo ancora da definire.

«Per essere onesto» spiega «sono felice che sia finita e non mi mancherà la sofferenza. Il ciclismo è uno sport veramente duro, non c’è modo di essere professionista senza essere al proprio limite. Sono grato di aver avuto l’opportunità di gareggiare per così a lungo ma era il momento giusto per smettere. Ho avuto diversi bei momenti ma vincere è una sensazione impareggiabile; quest’anno alla Veenendaal-Veenendaal ci sono riuscito dopo otto anni. Sono felice di rimanere in questo gruppo e di iniziare qui una nuova carriera».

Visita lo store di Cicloweb!

Archivio

La vignetta di Pellegrini

L’angolo della polemica

Versione stampabile