Filippo Ganna impegnato nell'inseguimento individuale a Minsk © UCI
Filippo Ganna impegnato nell'inseguimento individuale a Minsk © UCI

Filippo Ganna è leggendario: in finale abbatte di nuovo il record del mondo!

Dopo la strepitosa prova del mattino, con tanto di clamoroso record del mondo della specialità, Filippo Ganna si è cimentato nella finale per l’oro nell’inseguimento individuale a Minsk, nella prima tappa della Coppa del Mondo. Il verbanese si è trovato di fronte il britannico John Archibald, in una sfida rimasta aperta solo per meno di metà gara.

Troppo forte l’azzurro, che sale di colpi con il passare delle tornate andando ben al di là rispetto a ogni altro essere vivente prima di oggi. Il ventitreenne italiano demolisce per la seconda volta nel giro di tre ore il record del mondo fermando il cronometro in 4’02″647, migliorando di oltre un secondo fatto al mattino, questo nonostante abbia dovuto doppiare il rivale britannico.

Nella finale per il bronzo lo statunitense Ashton Lambie, vecchio detentore del primato mondiale, ha la meglio sullo svizzero Florian Bissegger; 4’11″215 il tempo del nordamericano, sempre in testa nel confronto diretto, 4’12″488 il parziale del giovane e talentuoso elvetico.

Visita lo store di Cicloweb!

Archivio

La vignetta di Pellegrini

L’angolo della polemica

Versione stampabile