Logo della Federciclismo © federciclismo.it
Logo della Federciclismo © federciclismo.it

Doppio contratto per atlete militari possibile fino al 2023; e l’Esercito guarda alla velocità

Dalla due giorni di lavoro del Consiglio della Federciclismo, sono emerse importanti novità per quanto riguarda il rapporto tra il nostro sport ed i vari gruppi sportivi dei corpi militari dello stato. La prima riguarda il settore femminile ed il lancio del nuovo UCI Women’s World Tour il cui regolamento vieterebbe alle atlete un doppio contratto professionale con una delle squadre di prima fascia ed eventualmente con uno dei corpi militari: la FCI ha ottenuto di rinviare la piena applicazione della norma fino a che la riforma non entrerà in vigore al 100%, quindi a partire dal 2023.

La seconda ma non meno importante novità riguarda il ciclismo su pista ed in particolare quel settore della Velocità che da anni è ormai abbandonato a sé stesso: l’Esercito ha infatti dato disponibilità ad arruolare due atlete della Velocità Femminile ed un atleta juniores già a partire da febbraio 2020. «Altri due atleti saranno arruolati a fine anno – ha precisato Di Rocco – dando vita finalmente a quel progetto sulla Velocità che ci dovrebbe permettere di recuperare posizioni internazionali anche in questo settore».

Tags

Visita lo store di Cicloweb!

Archivio

La vignetta di Pellegrini

Versione stampabile