Jhonatan Restrepo sul podio alla Vuelta al Táchira © Vuelta al Táchira
Jhonatan Restrepo sul podio alla Vuelta al Táchira © Vuelta al Táchira

Nuova vittoria Androni alla Vuelta al Táchira, nella quinta tappa esulta Restrepo

E sono tre. Dopo la prima e la terza, la Androni Giocattoli-Sidermec si prende anche la quinta tappa della Vuelta al Táchira, la Colón-Borotá di 107.9 km. Se Luca Pacioni si era imposto nella giornata inaugurale, oggi, come accaduto martedì, il migliore di tutti è stato Jhonatan Restrepo; non poteva iniziare meglio, dunque, l’avventura del venticinquenne colombiano alla corte di Gianni Savio.

Nella frazione ondulata è andata via una fuga a cinque, risoltasi con la volata ristretta dominata dall’ex Manzana; alle spalle del vincitore si sono classificati il venezuelano Jonathan Camargo (Loteria del Táchira), il colombiano Daniel Muñoz (Androni Giocattoli-Sidermec), i venezuelani Carlos Gálviz (Deportivo Táchira-JHS) e Juan José Ruiz (Deportivo Táchira-JHS).

Ritardo di 1’18” per l’ecuadoriano Alexander Cepeda (Androni Giocattoli-Sidermec) e per il venezuelano Jimmi Briceno (Lotería del Táchira); completano la top ten i venezuelani Jorge Abreu (Lotería del Táchira) a 1’36” e il duo Leonel Quintero (Venezuela Pais Futuro-Fina Arroz) e Roniel Campos (Deportivo Táchira-JHS) a 1’42”.

Proprio quest’ultimo strappa la maglia gialla al precedente possessore, il compagno di squadra venezuelano Jonathan Salinas, scivolato sino all’ottavo posto a 2’20”. Il primo inseguitore in graduatoria diventa così Jonathan Camargo a 12″ con Juan José Ruiz a 13″, Leonel Quintero a 44″ e Alexander Cepeda a 1’27”. Domani tappa importantissima ai fini dell’esito conclusivo, dato che si tratta della cronometro di 16.1 km da San Cristóbal a Palmira.

Visita lo store di Cicloweb!

Archivio

La vignetta di Pellegrini

L’angolo della polemica

Versione stampabile