Vuelta a San Juan 2020

Il percorso

In quella che è la quarta edizione aperta al mondo, la Vuelta a San Juan si fregia di rappresentare la prova di apertura del nuovo circuito Pro Series, che raggruppa le corse del secondo livello internazionale delle gare. Il canovaccio della prova argentina è quello consueto: qualche grande nome del ciclismo europeo, interessato ad aprire l’anno al caldo e nella tranquillità della Pampa, e svariati idoli locali, pronti a mostrarsi più per il pubblico di casa che per altro.

E il ritornello non muta neppure a livello di percorso, con sedi abituali e tracciati già abbondantemente esplorati. Potranno divertirsi i velocisti in almeno tre occasioni, ossia nell’apertura e nella chiusura, ambedue a San Juan, così come nella seconda frazione a Pocito. Sia dal punto di vista teorico che da quello storico è cosa loro anche la quarta tappa, quella di Villa San Agustín, con una lunga e dolce discesa dopo un arcigno gpm posto a inizio tappa. È infida la sesta frazione, con partenza e arrivo nell’autodromo di El Villicum, dove è assai possibile che qualche attaccante riesca ad avere la meglio.

Sono perciò due le occasioni in cui la classifica generale verrà modellata: nella terza tappa la cronometro di Punta Negra ha uno strappetto breve ma esigente da scavalcare, rendendola così meno adatta agli specialisti. Il clou è indiscutibilmente nella quinta frazione, quella con la salita simbolo della gara sudamericana: raggiungere l’Alto Colorado pare una esperienza mistica, con lo stradone largo e sovente battuto dal vento contrario, che aggiunge fatica a quella che, oltre alle pendenze, trova nella altitudine una ulteriore pena. Chi vince qui, se non ha fatto pasticci in precedenza, si cuce addosso un gran pezzo di maglia di leader, come testimoniato nelle ultime due edizioni.

Le tappe

Domenica 26/1 - 1a Tappa: San Juan - San Juan (163.5 km)

Partenza: San Juan ore 16.17 (20.17 ora italiana)
Arrivo: San Juan ore 20.10 circa (0.10 ora italiana)

Sprint: San Juan km 10, Ullum km 31.5
Gpm: Alto Punta Negra (948 m-3a cat.) km 44.1, km 72 e km 99.7

Lunedì 27/1 - 2a tappa: Pocito - Pocito (168.7 km)

Partenza: Pocito ore 16.09 (20.09 ora italiana)
Arrivo: Pocito ore 20.10 circa (0.10 ora italiana)

Sprint: Villa Santa Rosa km 65.8, Villa Aberstain km 128.3
Gpm: Ruta 40 (602 m-3a cat.) km 102.3

Martedì 28/1 - 3a tappa: Ullum - Dique Punta Negra (Cronometro - 15.2 km)

Partenza primo atleta: Ullum ore 17.17 (21.17 ora italiana)
Arrivo ultimo atleta: Dique Punta Negra ore 20.10 circa (0.10 ora italiana)

Sprint: Nessuno
Gpm: Nessuno

Mercoledì 29/1 - 4a tappa: San José de Jáchal - Villa San Agustín (185.8 km)

Partenza: San José de Jáchal ore 15.17 (19.17 ora italiana)
Arrivo: Villa San Agustín ore 20.10 circa (0.10 ora italiana)

Sprint: Huaco km 36, Valle del Rosario km 146.2
Gpm: Gpm 1 (1000 m-3a cat.) km 90, Gpm 2 (1260 m-1a cat.) km 96, Gpm 3 (1510 m-1a cat.) km 104.5

Venerdì 31/1 - 5a tappa: Caucete - Alto Colorado (169.5 km)

Partenza: Caucete ore 15.34 (19.34 ora italiana)
Arrivo: Alto Colorado ore 20.10 (0.10 ora italiana)

Sprint: Angaco km 37.2, Talacasto km 93.3
Gpm: Alto de Villicum (1090 m-3a cat.) km 69, Baños de Talacasto (1400 m-2a cat.) km 107.1, Alto de la Crucecita (1752 m-2a cat.) km 121.8, Alto Colorado (2565 m-1a cat.) km 169.5

Sabato 1/2 - 6a tappa: San Juan Villicum - San Juan Villicum (174.5 km)

Partenza: San Juan Villicum ore 16.01 (20.01 ora italiana)
Arrivo: San Juan Villicum ore 20.10 (0.10 ora italiana)

Sprint: Caucete km 49.1, Iglesia Don Bosco km 136.6
Gpm: Alto de las Vacas (834 m-3a cat.) km 80.1 e km 90.6

Domenica 2/2 - 7a tappa: San Juan - San Juan (141.3 km)

Circuito di 15.7 km da ripetere 9 volte

Partenza: San Juan ore 17.14 (21.14 ora italiana)
Arrivo: San Juan ore 20.10 (0.10 ora italiana)

Sprint: San Juan km 31.4 e km 94.2
Gpm: Nessuno

I protagonisti

Le prime corse a tappe della stagione sono sempre molto difficili da pronosticare perché spesso i corridori sulla carta di maggior blasone della startlist non hanno condizione fisica e motivazioni per lottare alla pari con atleti di seconda o di terza fascia che invece hanno proprio in queste prove gli obiettivi principali della stagione. La Vuelta a San Juan non è un’eccezione ed anche quest’anno, soprattutto sulla salita dell’Alto Colorado, sarà interessante vedere la sfida tra i rappresentati delle squadre professionistiche, e quelli delle formazioni Continental o delle piccole selezioni locali. Per quanto riguarda la classifica generale, non c’è alcun dubbio che le due grandi stelle di questa edizione siano Julian Alaphilippe e Remco Evenepoel, entrambi della Deceuninck-Quick Step e già pimpanti qui l’anno scorso: c’è da scommettere che anche quest’anno lotteranno lì davanti, ma dopo il 2° ed il 9° posto nel 2019 saranno sufficientemente in forma per puntare al successo?

Nella passata edizione alla fine a spuntarla fu la Movistar: Anacona ha cambiato aria e non sarà in Argentina a difendere il titolo, ma per la squadra spagnola bisognerà fare attenzione a Carlos Betancur e all’uomo di casa Eduardo Sepulveda. Poi ancora attenzione al giovane Brandon McNulty della UAE Team Emirates, a Guillaume Martin della Cofidis, e magari anche a Miguel Florez e Simone Ravanelli dell’Androni, Filippo Zaccanti della Bardiani e Andrea Garosio della Vini Zabù. Un uomo da citare è anche il piemontese Filippo Ganna che guiderà la nazionale italiana: la presenza di una cronometro sarà un vantaggio per lui, la condizione dovrebbe essere buona visti i prossimi impegni su pista e proprio alla Vuelta a San Juan è già stato secondo assoluto nel 2018.

Tra i principali favoriti per la vittoria finale non si può non citare il veterano spagnolo Óscar Sevilla, quarantatreenne del Team Medellín che ormai da tempo si è trasferito in Colombia e che è sempre salito sul podio nelle ultime tre edizioni: per lui un primo, un secondo ed un terzo posto, ed una leadership in squadra da dividere con César Nicolas Paredes; attenzione anche all’altro colombiano Omar Mendoza e pure alla nazionale del Venezuela che schiera Roniel Campos, fresco vincitore della Vuelta al Táchira, e soprattutto il quasi trentottenne José Rujano che in tanti ricordano ancora come spettacolare protagonista al Giro d’Italia 2005. Tra i capitani delle piccole squadre argentine segnaliamo Magno Prado Nazaret e Juan Pablo Dotti per i padroni di casa della SEP San Juan, Ricardo Escuela della Vírgen de Fátima e Daniel Díaz della Puertas de Cuyo.

Ma lista partenti di questa Vuelta a San Juan 2020 è comunque impreziosita anche da tanti velocisti di primissimo livello ed in questi traguardi sarà quasi impossibile assistere a grandi sorprese dettate dagli stati di forma. Tre nomi sono quelli che spiccano su tutti: da una parte in maglia Bora ci sarà il tre volte campione del mondo Peter Sagan, per la Deceuninck l’uomo veloce di riferimento sarà invece il colombiano Álvaro Hodeg, mentre la UAE Team Emirates si presenta al via con il suo treno migliore con Fernando Gaviria chiamato a concretizzare il lavoro di Maxi Richeze e Sebastián Molano. Tra coloro che proveranno a rovinare i piani alle tre stelle delle volate segnaliamo il francese Christophe Laporte, gli italiani Manuel Belletti e Marco Benfatto, lo statunitense Travis McCabe, il colombiano Nelson Soto e gli argentini Nicolas Tivani e Mauro Richeze.

La startlist ufficiale

Movistar Team
1 BETANCUR Carlos
2 MORA Sebastián
3 ELOSEGUI Iñigo
4 JACOBS Johan
5 OLIVEIRA Nelson
6 SEPÚLVEDA Eduardo
Bora Hansgrohe
11 SAGAN Peter
12 BODNAR Maciej
13 FABBRO Matteo
14 GATTO Oscar
15 OSS Daniel
16 POLJAŃSKI Paweł
Cofidis
21 LAPORTE Christophe
22 MARTIN Guillaume
23 MATÉ Luis Ángel
24 ALLEGAERT Piet
25 LEMOINE Cyril
26 BARCELÓ Fernando
Deceuninck-Quick Step
31 ALAPHILIPPE Julian
32 EVENEPOEL Remco
33 HODEG Álvaro José
34 SERRY Pieter
35 ŠTYBAR Zdeněk
36 VAN LERBERGHE Bert
Israel Start-Up Nation
41 BARBIER Rudy
42 EINHORN Itamar
43 HOFSTETTER Hugo
44 SCHELLING Patrick
45 VAHTRA Norman
46 MCCABE Travis
UAE Team Emirates
51 GAVIRIA Fernando
52 BOHLI Tom
53 MCNULTY Brandon
54 MOLANO Juan Sebastián
55 RICHEZE Maximiliano
56 TROIA Oliviero
Androni Giocattoli-Sidermec
61 BELLETTI Manuel
62 BAIS Mattia
63 FLÓREZ Miguel Eduardo
64 FRAPPORTI Mattia
65 PELLAUD Simon
66 RAVANELLI Simone
Bardiani CSF Faizanè
71 BENFATTO Marco
72 DALLA VALLE Nicolas
73 FILOSI Iuri
74 MAESTRI Mirco
75 TONELLI Alessandro
76 ZACCANTI Filippo
Fundació Orbea
81 ALONSO Mikel
82 GOIKOETXEA Peio
83 ARANBURU Jokin
84 BRAVO Garikoitz
85 BALLARIN Iker
86 CUADRADO Unai
Vini Zabù-KTM
91 STOJNIĆ Veljko
92 MARENGO Umberto
93 BUSATO Matteo
94 WACKERMANN Luca
95 GAROSIO Andrea
96 DI RENZO Andrea
Rally Cycling
101 BRITTON Rob
102 BROWN Nathan
103 CARPENTER Robin
104 JOYCE Colin
105 MANNION Gavin
106 MURPHY Kyle
Amore&Vita-Prodir
111 APPOLLONIO Davide
112 TIZZA Marco
113 MARCHESINI Riccardo
114 ZULLO Antonio
115 LUKŠEVICS Viesturs
116 BOGDANOVICS Maris
Atum General Tavira
121 FIGUEIREDO Frederico
122 GRIGORYEV Alexander
123 TRUEBA Alvaro
124 MARTINGIL Cesar
125 SIMÃO Rúben
126 MARQUE Alejandro Manuel
Colombia Tierra de Atletas
131 QUIROZ Óscar Adalberto
132 MENDOZA Omar Alberto
133 SOTO Nelson Andrés
134 CAMARGO Diego Andres
135 MUÑOZ William David
136 CASALLAS Jeisson
Team Medellín
141 SEVILLA Óscar
142 ROLDÁN Weimar Alfonso
143 PAREDES César Nicolás
144 VARGAS Walter
145 SÁNCHEZ Brayan
146 HERNANDEZ Jose Tito
Agrupación Vírgen de Fátima
151 TIVANI German Nicolás
152 NARANJO Nicolás Javier
153 ESCUELA Ricardo
154 VELARDEZ Leandro
155 JUAREZ Daniel
156 JUAREZ Gabriel
157 GOMEZ Oscar Alfredo
Municipalidad de Pocito
161 TIVANI Gerardo Matías
162 NAVARRETE Maximiliano Ezequiel
163 MELIVILO Juan Javier
164 ATENCIO Gerardo
165 RAMOS Rubén
166 CONTTE Tomas
167 REYES José Martin
Municipalidad de Rawson
171 AGUIRRE Sergio
172 CATTAPÁN Facundo Matias
173 RODRIGUEZ Leonardo
174 LUCERO Iginio Daniel
175 GORDILLO Pedro
176 QUILCI Alejandro
177 CASTRO Kevin
SEP San Juan
181 DOTTI Juan Pablo
182 NAZARET Magno
183 COBARRUBIA Leonardo
184 DURÁN Alejandro
185 TOLOSA Efrain
186 MAGGIORA Matias David
187 LUCERO Héctor
Transportes Portas de Cuyo
191 MESSINEO Leandro
192 DIAZ Dario
193 IBARRA Emiliano
194 RICHEZE Mauro Abel
195 DIAZ Daniel
196 ROSAS Laureano
197 CONTRERAS Emiliano
Argentina
201 FRAYSSE Augustin
202 BAZAN Oscar Nehuen
203 CIANCI Sebastian
204 GADAY Lucas Manuel
205 MONTES Francisco
206 OBANDO Renzo
207 CURUCHET Juan Ignacio
Italia
211 LAMON Francesco
212 SCARTEZZINI Michele
213 PLEBANI Davide
214 MILAN Jonathan
215 GANNA Filippo
216 BASSO Leonardo
Russia
221 EVTUSHENKO Alexander
222 ILCHENKO Vladimir
223 STASH Mamyr
224 ROSTOVTSEV Sergey
225 MAIKIN Roman
226 MAMYKIN Matvey
Brasile
231 BRITO Felipe
232 FINKLER Leonardo
233 FERREIRA Alessandro
234 RANGEL COSTA Vinicius
235 GOHR André Eduardo
236 LADEWIG QUADRI Renan
Panama
241 LORENZO Abdul
242 JURADO Cristopher Robin
243 CASTELBLANCO Jorge
244 ARCHIBOLD Franklin
245 ESPINOZA Bolivar
246 SAMUDIO Carlos
Peru
251 NAVARRO Royner
252 RUIZ Hugo Nestor Emiliano
253 QUISPE Alain
254 RUIZ Robinson Steven
255 GÁRATE César Enrique
256 LIMAYLLA Alexey
Venezuela
261 ALARCON Jose
262 BECERRA Eduin
263 MARTINEZ Clever
264 PAREDES Anderson
265 ROJAS Maximo
266 RUJANO José

La corsa in tv

La corsa verrà trasmessa tutti i giorni in diretta su Eurosport. Gli orari della trasmissioni sono rintracciabili nella nostra guida tv.

Albo d’oro

2019Winner Anacona (COL)Julian Alaphilippe (FRA)Óscar Sevilla (ESP)
2018Óscar Sevilla (ESP)Filippo Ganna (ITA)Rodolfo Torres (COL)
2017Bauke Mollema (NED)Óscar Sevilla (ESP)Rodolfo Torres (COL)
2016Laureano Rosas (ARG)Juan Pablo Dotti (ARG)Ricardo Escuela (ARG)
2015Laureano Rosas (ARG)Ricardo Escuela (ARG)Juan Melivillo (ARG)
2014Laureano Rosas (ARG)Ricardo Escuela (ARG)Roberto Richeze (ARG)
2013Daniel Zamora (ARG)Roberto Richeze (ARG)Lucas Lopardo (ARG)
2012Juan Pablo Dotti (ARG)Daniel Zamora (ARG)Emanuel Saldaño (ARG)
2011Daniel Zamora (ARG)Juan Pablo Dotti (ARG)Ignacio Pereyra (ARG)
2010Juan Pablo Dotti (ARG)Luciano Montivero (ARG)Alvaro Algiró (ARG)
2009Gerardo Fernández (ARG)Matías Médici (ARG)Luciano Montivero (ARG)
2008Pedro González (ARG)Gabriel Brizuela (ARG)Ricardo Julio (ARG)
2007Luciano Montivero (ARG)Darío Díaz (ARG)Juan Pablo Dotti (ARG)

Archivio

La vignetta di Pellegrini

L’angolo della polemica

Versione stampabile