Remco Evenepoel impegnato nella cronometro alla Vuelta a San Juan © Getty Images
Remco Evenepoel impegnato nella cronometro alla Vuelta a San Juan © Getty Images

Remco Evenepoel è già mostruoso: 32″ rifilati a Ganna nella crono della Vuelta a San Juan

Se il buongiorno si vede dal mattino, la stagione 2020 potrebbe essere molto fruttuosa per Remco Evenepoel (Deceuninck-Quick Step): prestazione super  del campione europeo nella cronometro della Vuelta a San Juan, 15 km da Ullum alla diga di Punta Negra con uno strappo da poco più di 1 km al 7% nei chilometri finali. Evenepoel chiude la prova con 19’16”, rifilando ben 32″ al campione italiano Filippo Ganna.

Una prova ben gestita da Evenepoel, che ha corso con rapporti lunghissimi (55 tutto il tempo, anche in salita) nonostante la giovane età, mentre Ganna si è trovato in una situazione metereologica instabile a causa di un temporale in avvicinamento. Terzo ad 1’08” l’eterno Óscar Sevilla (Team Medellín), di 24 anni più anziano di Evenepoel, poi lo specialista Nelson Oliveira (Movistar Tea,) ad 1’25”, il giovane americano Brandon McNulty (UAE Team Emirates) ad 1’26” e Macej Bodnar (Bora Hansgrohe) ad 1’27”. Settimo il nazionale russo Alexander Evtushenko ad 1’28”, seguito da Colin Joyce (Rally Cycling) ad 1’40”. Ottima prova di Matteo Fabbro (Bora Hansgrohe), nono ad 1’41”, e chiude la top ten Gavin Mannion (Rally Cycling) ad 1’43”.

La classifica generale rispecchia totalmente il risultato della crono: è dunque Remco Evenepoel il nuovo leader della classifica generale.

Archivio

La vignetta di Pellegrini

L’angolo della polemica

Versione stampabile