Emanuel Buchmann vince il Trofeo Serra da Tramuntana © Bettiniphoto
Emanuel Buchmann vince il Trofeo Serra da Tramuntana © Bettiniphoto

Challenge Mallorca, numero d’alta scuola per Buchmann. Secondo Valverde, quarto Rosa

Il secondo dei quattro appuntamenti con la Challenge Mallorca è con il Trofeo Serra de Tramuntana, caratterizzato da un tracciato esigente di 160.5 km da Sóller a Deià. La fuga di giornata ha compreso sette corridori: il britannico Robert Scott (Canyon DHB), gli spagnoli Joan Bou (Fundación-Orbea), Isaac Cantón (Burgos-BH) e Diego Pablo Sevilla (Kometa Xstra), il colombiano Juan Fernando Calle (Caja Rural-Seguros RGA), lo svizzero Damian Luscher (Swiss Racing Academy) e un nome nobile come quello del tedesco Nils Politt (Israel Start-Up Nation).

Il gruppo, che non ha mai lasciato spazio eccessivo, è stato controllato da Bora Hansgrohe e Movistar Team, formazioni particolarmente interessate al risultato. Con il passare dei km e delle difficoltà altimetriche, il drappello di testa si è ridotto ai soli Bou, Calle, Luscher e Politt, con il tedesco che perde le ruote sul quarto gpm, il Coll de sa Batalla.

Ed è proprio qui che la Bora decide di smuovere le acque mandando in avanscoperta Lennard Kämna: il volto nuovo del team prende e stacca i fuggitivi della prima ora. Nella salita seguente, il classico Coll de Puig Major, scatta di risposta Marc Soler (Movistar Team) marcato stretto da Emanuel Buchmann (Bora Hansgrohe); la coppia in discesa, che a circa 25 km dal termine riprende e stacca Kämna, viene raggiunta da Alejandro Valverde (Movistar Team) e Harm Vanhoucke (Lotto Soudal).

Serve la discesa prima dell’ultimo gpm di giornata, il Coll den Bleda, per determinare l’esito della gara: Emanuel Buchmann attacca in maniera decisa e nessuno riesce a rispondere, neppure l’accoppiata Movistar. La cavalcata del tedesco non conosce pause e, se i primi inseguitori alle sue spalle vengono riassorbiti, non altrettanto vale per lui, che termina la prova in perfetta solitudine. Il ventisettenne prolunga dunque il feeling con le gare maiorchine di inizio stagione, dato che nel 2019 vinse il Trofeo Andratx e fu secondo proprio al Trofeo Serra da Tramuntana.

La volata per la piazza d’onore premia un Alejandro Valverde (Movistar Team) che lasciato intravedere una forma già interessante; la festa della Bora Hansgrohe prosegue con il terzo posto dell’austriaco Gregor Mühlberger. Bella quarta piazza per Diego Rosa, che inizia al meglio l’avventura con il Team Arkéa-Samsic. Seguono i belgi Sander Armée (Lotto Soudal), Loïc Vliegen (Circus-Wanty Gobert) e Thomas Sprengers (Sport Vlaanderen-Baloise), lo spagnolo Rubén Fernández (Fundación-Orbea) e l’ungherese Marton Dina (Kometa Xstra).

Archivio

La vignetta di Pellegrini

L’angolo della polemica

Versione stampabile