Il podio della prima tappa del Tour de Langkawi © Tour de Langkawi
Il podio della prima tappa del Tour de Langkawi © Tour de Langkawi

Tour de Langkawi, fuga in porto nella prima tappa: sorride il kazako Fedorov

Epilogo decisamente a sorpresa per la prima tappa del Tour de Langkawi, partito oggi con una frazione di 96.2 km a Kuching. Due corridori sono riusciti già dai primi km ad evadere dal plotone, resistendo agevolmente al tardivo tentativo di rientro e andando a giocarsi un insperato successo di tappa. A prevalere è stato Yevgeniy Fedorov, diciannovenne kazako della Vino-Astana Motors, che ha superato il thailandese Turakit Boonratanathanakorn (Thailand Continental Cycling Team).

La volata del gruppo si è svolta 1’17” più tardi ed ha visto il turco Ahmet Örken (Team Sapura Cycling) avere la meglio, con tanto di esultanza liberatoria subito strozzata non appena si è reso conto di essere stato preceduto dagli attaccanti. Seguono in top ten il tedesco Max Walscheid (NTT Pro Cycling Team), l’italiano Matteo Pelucchi (Bardiani CSF Faizanè), il greco Georgios Bouglas (SSIOS- Miogee Cycling Team), l’australiano Taj Jones (ARA Pro Racing Sunshine Coast), gli italiani Giovanni Lonardi (Bardiani CSF Faizanè) e Luca Pacioni (Androni Giocattoli Sidermec) e il malese Mohd Harrif Saleh (Terengganu).

Domani la corsa prosegue con la Kuala Terengganu-Kerteh di 175.5 km, con un probabile epilogo allo sprint. Da segnalare che ieri si era disputato un criterium di apertura non valido nel prosieguo della settimana in Malesia e conquistato da Max Walscheid su Mohd Hariff Saleh.

Archivio

La vignetta di Pellegrini

Versione stampabile