Anthony Perez vince al Tour du Var © LNC - Garnier
Anthony Perez vince al Tour du Var © LNC - Garnier

Tour du Var, nella prima tappa la fuga resiste al gruppo: esulta Anthony Perez

Si è rinnovato, ingrandendosi, il fu Tour du Haut Var, ora noto come Tour des Alpes Maritimes et du Var: due dipartimenti e tre giorni per la corsa francese, oggi partita con la Le Cannet-Grasse di 186.8 km. La fuga si forma immediatamente e vede la presenza di Anthony Perez (Cofidis), Reinardt Janse van Rensburg (NTT Pro Cycling Team), Anthony Turgis (Total Direct Energie) e Nigel Ellsay (Rally Cycling).

Il loro margine massimo supera i 6′ attorno al km 50, in una fase iniziale caratterizzata dagli abbandoni di Sean De Bie e Arthur Vichot; il passo dei battistrada è elevato e i 6′ vengono nuovamente toccati a 50 km dal traguardo. Il gruppo, segnatamente AG2R La Mondiale, Arkéa-Samsic e EF Pro Cycling, si coalizza ma ai meno 20 km il gap comunque ammonta a 3’45”.

L’ondulata fase finale fa una vittima davanti: Ellsay non tiene più il passo e viene distanziato, gli altri tre proseguono ed entrano negli ultimi 10 km con 2’20”, mantenendo 1’20” ai meno 3 km. Perez cerca l’allungo per stanare il veloce Janse van Rensburg, riuscendovi; sono così i due transalpini a giocarsi il successo in un testa a testa, controllandosi a lungo. A prevalere è proprio Anthony Perez, che si regala così la prima affermazione dell’anno; il ventottenne della Cofidis precede di 1″ Anthony Turgis (Total Direct Energie).

Il gruppo si è notevolmente riavvicinato, con Michael Storer (Team Sunweb) che giunge terzo a 4″. Ritardo di 6″ per il resto del plotone principale, con Thibaut Pinot (Groupama-FDJ), Attila Valter (CCC Team), Simon Clarke (EF Pro Cycling), Benoît Cosnefroy (AG2R La Mondiale), Julien El Fares (Nippo Delko Provence), Lilian Calmejane (Total Direct Energie) e Romain Bardet (AG2R La Mondiale) a completare la top ten.

Visita lo store di Cicloweb!

Archivio

La vignetta di Pellegrini

L’angolo della polemica

Versione stampabile