Kirsten Wild vince lo Scratch di Berlino 2020 © UCI
Kirsten Wild vince lo Scratch di Berlino 2020 © UCI

Fidanza quinta nello Scratch iridato, la Wild batte Valente e Martins

Quinto posto e zero rimpianti per Martina Fidanza nella finale dello Scratch, prima gara ad assegnare le medaglie al Mondiale su pista di Berlino 2020. L’azzurra si è districata molto bene in una gara assai tattica e controllata, venendo fuori alla distanza insieme alle protagoniste annunciate, da Laura Trott a Kirsten Wild a Jennifer Valente, ed è andata a sprintare con loro alla pari.

La volata l’ha impostata lunga la Wild, che è riuscita a contenere il ritorno della Trott e la forte rimonta della Valente, partita troppo indietro e nonostante ciò riuscita a risalire fino al secondo posto. Al terzo si è inserita un po’ a sorpresa (ma non troppo) la portoghese Maria Martins, davanti alla Trott, rimasta ai piedi del podio; e quinta, subito alle spalle delle favorite, ecco la Fidanza. Tutt’altro risultato rispetto al DNF dei Mondiali 2019, laddove si ritirò in seguito a una caduta di gruppo. Per l’esperta olandese si tratta del terzo titolo mondiale nello Scratch.

Nelle qualifiche della Velocità a squadre pronostici grossomodo rispettati, ma che l’Italia finisse fuori col 15esimo e ultimo tempo (34″914) va anche un po’ oltre il pessimismo: fiacca l’intesa tra Miriam Vece ed Elena Bissolati, e risultato conseguente. Hanno passato il turno nell’ordine Russia, Cina, Australia, Canada, Germania, Messico, Olanda e Polonia. Il primo turno si giocherà tra pochi minuti con sfide incrociate prima-ottava, seconda-settima e così via.

Tra gli uomini assisteremo alle seguenti contese: Australia-Polonia, Francia-Nuova Zelanda, Gran Bretagna-Germania e Polonia-Russia. Primo terzetto eliminato, il Giappone.

Visita lo store di Cicloweb!

Archivio

La vignetta di Pellegrini

L’angolo della polemica

Versione stampabile