Gli azzurri conquistano la prima medaglia a Berlino 2020 © Coni
Gli azzurri conquistano la prima medaglia a Berlino 2020 © Coni

Bronzo degli azzurri nell’Ins. a squadre, la Danimarca demolisce il record del mondo

3’44″672 è il nuovo record del mondo dell’inseguimento a squadre maschile, abbassato in 3 tranche di 4″ nel corso della due giorni. Si conclude così l’effervescente prova della Danimarca, composta da Lasse Norman Hansen, Julius Johansen, Frederik Madsen e Rasmus Pedersen, che ha annichilito la Nuova Zelanda, argento con “solo” 3’49″713: e pensare che questo è solo l’antipasto, in vista delle Olimpiadi di Tokyo.
Sorride anche l’Italia, che ha avuto la sua vittoria nella finalina per il bronzo contro l’Australia: una gara senza storia, dove il nostro team formato da Filippo Ganna, Simone Consonni, Francesco Lamon e Johnathan Milan ha navigato per gran parte della gara con lo stesso passo della semifinale, schiantando gli australiani che si sono totalmente disuniti: anche a causa del doppiaggio di Alexander Porter, il tempo dell’Italia ha finito per essere un 3’47″511, appena più alto del record italiano (nonché terza prestazione mondiale) realizzato ieri.

Visita lo store di Cicloweb!

Archivio

La vignetta di Pellegrini

L’angolo della polemica

Versione stampabile