Elise Chabbey © Sean Robinson/velofocus.com
Elise Chabbey © Sean Robinson/velofocus.com

Dalla Strade Bianche al camice bianco: Elise Chabbey in azione contro il coronavirus

Lo scorso 7 marzo la ciclista svizzera Elise Chabbey, 27 anni da compiere il mese prossimo, avrebbe dovuto partecipare alla Strade Bianche con i colori della sua squadra, la Bigla-Katusha, ma lo stop imposto dalle autorità per limitare la diffusione del coronavirus ha fatto prendere alla sua carriera una svolta molto particolare. Non molto tempo fa Chabbey si è laureata in medicina e, senza gara in programma, ha capito di non sarebbe potuta restare in attesa di una ripresa senza fare niente: «Non è nella mia natura» ha spiegato.

Vista la situazione di emergenza e la scarsità di personale medico di molte strutture, da alcuni giorni Elise Chabbey sta lavorando presso l’Ospedale Universitario di Ginevra: il suo ruolo è di monitoraggio e assistenza alla cura ed al trattamento dei pazienti, sia quelli generici che quelli colpiti dal COVID-19. Nonostante tutto, Chabbey continua ad allenarsi la sera al ritorno dall’ospedale per farsi trovare pronta quando ripartiranno le gare: in fondo a settembre c’è un Campionato del Mondo proprio in Svizzera che è una motivazione forse unica.

Visita lo store di Cicloweb!

Archivio

L’angolo della polemica

Versione stampabile