Alberto Bettiol e Marta Bastianelli sul podio alla Ronde van Vlaanderen 2019 © Ansa
Alberto Bettiol e Marta Bastianelli sul podio alla Ronde van Vlaanderen 2019 © Ansa

Niente Giro delle Fiandre? Domani RaiSport propone una non stop di 6 ore con le edizioni passate

Purtroppo i tanti appassionati della Ronde van Vlaanderen devono accontentarsi delle gare del passato, in una domenica che sarebbe invece stata completamente dedicata alla classica delle pietre. Nella giornata di domani RaiSport proverà a far sentire meno soli gli spettatori italiani offrendo oltre 6 ore non stop dedicate alla storia del Giro delle Fiandre.

L’introduzione è alle 18.09 con un breve servizio d’epoca riguardante Dino Zandegù, trionfatore dell’edizione 1967. Da lì si passa alle sintesi vere e proprie, a cominciare dalle 18.19 con l’edizione 2002 vinta da Andrea Tafi; si prosegue alle 18.43 con la sorprendente affermazione del tedesco Steffen Wesemann nel 2004. Alle 19.43 tocca all’edizione 2007 conquistata da Alessandro Ballan, cui fa seguito alle 20.30 la palpitante edizione 2012 centrata da Tom Boonen.

Alle 21.51 tocca allo storico avversario di Tommeke, ossia Fabian Cancellara, qui vincente nel 2013; verrà mostrato, inoltre, anche il bis dell’elvetico del 2014 alle 22.24 che apre la strada alla seconda serata. Si parte alle 22.56 con l’appuntamento del 2016, l’unico sinora ottenuto da Peter Sagan. Il gran finale è dedicato al 2019, tutto tinto di azzurro: alle 23.27 si potrà assistere al successo tra le donne di Marta Bastianelli, alle 23.43 a quello maschile di Alberto Bettiol, il quale negli stessi minuti sarà in collegamento con La Domenica Sportiva su Rai2.

Archivio

La vignetta di Pellegrini

L’angolo della polemica

Versione stampabile