Lo sprint vincente di Freddy Ovett
Lo sprint vincente di Freddy Ovett

Tour for All: vince a sorpresa Ovett, terzo Van der Poel; Vos cannibale anche sui rulli

La prima tappa del Tour for All ha visto la vittoria un po’ a sorpresa di Freddy Ovett, 26enne australiano della Israel StartUp Nation. La corsa, disputata su un circuito senza un grande dislivello, ha visto arrivare a giocarsi la vittoria una fuga di una dozzina di corridori: in volata è stato proprio Ovett ad avere la meglio lasciandosi alle spalle Emmanuel Morin (Cofidis), Mathieu van der Poel (Alpecin) e Ryan Gibbons (NTT); segnaliamo tra i primi anche corridori del calibro di Rigoberto Uran e Daniel Martin, rispettivamente sesto e settimo. In classifica guida la Israel StartUp Nation con 85 punti contro i 68 della EF Pro Cycling, i 62 della Alpecin-Fenix ed i 61 della NTT.

Anche nella gara femminile è stato un gruppetto ristretto a giocarsi la vittoria. La danese Cecilie Uttrup Ludwig ha piazzato un bell’allungo all’ultimo chilometro e sembrava potercela fare, ma negli ultimi 200 metri è arrivata da dietro come una scheggia Marianne Vos (CCC Liv): lo sprint della fenomenale atleta neerlandese ha ricordato quelli che è capace di fare su strada e le ha dato la vittoria proprio davanti a Ludwig, terza Leah Dixon e quarta Anna van der Breggen; la migliore delle italiane è stata Silvia Pollicini (Valcar) decima dopo che le sue compagne Guazzini e Sanguineti sono state a lungo in avanscoperta. In classifica generale sorride la Canyon SRAM con 70 punti, 6 in più della TIBCO mentre la Valcar-Travel&Service è quarta a 54 punti.

Archivio

La vignetta di Pellegrini

L’angolo della polemica

Versione stampabile