Nacer Bouhanni in allenamento © Team Arkéa-Samsic
Nacer Bouhanni in allenamento © Team Arkéa-Samsic

Troppe salite, niente Tour de France per Nacer Bouhanni

Continua ad essere stregato il rapporto fra Nacer Bouhanni e il Tour de France. Diversamente da quanto preventivato in origine, il velocista del Team Arkéa-Samsic non prenderà parte alla Grande Boucle 2020 in ragione del percorso decisamente esigente, con numerose tappe di salita previste sin dalle battute iniziali.

Bouhanni, che ha preso parte sinora a tre edizioni della prova di casa senza mai centrare un podio di giornata, commenta così la decisione adottata: «È stata una scelta concordata con la squadra, maturata dopo profonde riflessioni. Sin dal principio mi ero fatto l’idea che il percorso fosse adatto soprattutto agli scalatori ma è parimenti chiaro che il mio desiderio è di centrare una vittoria di tappa al Tour. Per il futuro questa gara sarà ovviamente nel mio mirino, dato che ho già vinto in tre occasioni al Giro d’Italia e in altrettante alla Vuelta a España. Per quest’anno preferisco avere opportunità di vincere in altre corse del calendario in cui il tracciato meglio si addice alle mie caratteristiche. Dovrei tornare in gara alla Vuelta a Burgos, prova che rappresenterebbe l’avvio in un mese d’agosto con tanti obiettivi a cominciare dalla Milano-Sanremo».

Archivio

La vignetta di Pellegrini

L’angolo della polemica

Versione stampabile