Tadej Pogacar saluta dal podio © Photo Gómez Sport
Tadej Pogacar saluta dal podio © Photo Gómez Sport

Campionati sloveni a crono, Pogacar si prende la rivincita e batte Roglic

Esattamente una settimana dopo il Campionato nazionale in linea, oggi in Slovenia è andato in scena il Campionato nazionale a cronometro in un percorso tutt’altro che semplice. Dopo una prima parte di circa 8 km pianeggiante, il tracciato ha affrontato la salita di 8 km al 7% di pendenza media verso Pokljuka, località nota anche per il poligono di biathlon.

Come nel titolo in linea, la lotta è stata fra i due corridori faro del piccolo numericamente ma vivace movimento nazionale; stavolta, però, i ruoli si sono invertiti. A centrare il successo al termine dei 15.7 km del tracciato è stato Tadej Pogacar; il talentuoso giovane della UAE Team Emirates ha impiegato 31’10”, alla media di 30.2 km/h, andatura sufficiente per superare di 9″ il favorito della vigilia Primoz Roglic. Per l’alfiere del Team Jumbo-Visma, che puntava a bissare la maglia tricolore, sicuramente una inaspettata sconfitta.

A completare il podio è stato l’altro portacolori della UAE Team Emirates Jan Polanc, distanziato però di ben 1’47”. Seguono Janez Brajkovic (Adria Mobil) a 1’54”, Marko Pavlic (Meblo Jogi Pro Concrete) a 2’52”, Domen Novak (Bahrain McLaren) a 3’02”, Jan Tratnik (Bahrain McLaren) a 3’05” e Grega Bole (Bahrain McLaren) a 3’10”. Nona piazza a 3’12” per l’intruso Alessandro De Marchi: il friulano del CCC Team ha potuto essere al via essendo questa una prova open, aperta anche ad atleti stranieri – oltre a lui, unico italiano, sono stati della partita anche corridori austriaci.

In casa Pogacar non è finita qui perché nella prova femminile, disputata sul medesimo tracciato, ad imporsi è stata la sua fidanzata, ovvero sia Urska Zigart. La ventitreenne della Alé BTC Ljubljana ha impiegato 40’44” e ha vinto con ampio margine, dato che Blaza Pintaric ha pagato 3’10” e Urska Bravec ben 5’04”.

Archivio

La vignetta di Pellegrini

Versione stampabile