Nairo Quintana in allenamento © Team Arkéa-Samsic
Nairo Quintana in allenamento © Team Arkéa-Samsic

Incidente in allenamento per Nairo Quintana, per il colombiano due settimane di riposo

Momenti di apprensione ieri per Nairo Quintana: mentre si stava allenando tra le strade di casa in compagnia del fratello Dayer, il portacolori del Team Arkéa-Samsic è finito a terra dopo essere entrato in contatto con un veicolo, alla cui guida c’era un signore decisamente disattento: la caduta è infatti stata causata dal comportamento del conducente, intento ad effettuare fotografie col telefonino ai due atleti, non accorgendosi al contempo di andare a contatto con Nairo attraverso lo specchietto laterale e, così facendo, provocando il ruzzolone per Quintana.

Sin da subito i messaggi provenienti dalla Colombia erano stati rassicuranti, con il corridore fotografato tranquillamente seduto in attesa dell’arrivo dei sanitari. E anche gli esami a cui è stato sottoposto il vincitore del Giro d’Italia 2014 sono stati parimenti confortanti: per Quintana niente di rotto, solo sbucciature al gomito e un trauma al ginocchio destro. Tuttavia al trentenne sono state prescritte due settimane di riposo assoluto prima di tornare in sella. Un intoppo in vista del Tour de France di fine agosto, ma comunque, considerando che le conseguenze avrebbero potuto essere ben peggiori, lo scalatore di Combita, e con lui la squadra bretone e i tanti tifosi colombiani, possono tirare un sospiro di sollievo.

Archivio

La vignetta di Pellegrini

L’angolo della polemica

Versione stampabile