Pierre Rolland torna alla vittoria © Tour de Savoie
Pierre Rolland torna alla vittoria © Tour de Savoie

Pierre Rolland batte un colpo: vince al Savoie e accarezza la generale

La seconda semitappa della seconda giornata al Tour de Savoie Mont Blanc si è sviluppata lungo appena 37 km e due salite, il Col de Beauplan e l’ascesa verso l’arrivo di Valmeinier (partenza da Saint-Michel-de-Maurienne); e ha chiamato la vittoria di un veterano del ciclismo francese, Pierre Rolland, arrivato in solitudine al traguardo in quota.

Lungo la prima salita della tappa, il Col de Beauplan, la B&B Hotels-Vital Concept e la Rally Cycling hanno menato le danze a beneficio dei rispettivi capitani Pierre Rolland e Gavin Mannion, provocando una notevole selezione da dietro nel gruppo. Il leader della classifica Thomas Champion ha comunque brillantemente resistito circondato dai suoi compagni del team dilettantistico Bourg-en-Bresse Ain Cyclisme.

Sulla salita d’arrivo sono presto partiti all’attacco Nicolas Prodhomme (VC Villefranche Beaujolais), Alexandre Balmer (Groupama-FDJ Continental), Roland Thalmann (Team Vorarlberg Santic), Matthias Reutimann (Swiss Racing Academy) e Stefan Bennett (Team Pro Immo Nicolas Roux), ma senza trovare grande margine; Balmer si è poi staccato mentre in gruppo Champion cercava di resistere attaccato coi denti: un impegno lodevole ma destinato a essere insufficiente, e infatti il giovane francese ha perso contatto a 6 km dalla vetta, appena prima che i resti del plotone si riportassero sui quattro battistrada. Tra questi Prodhomme non si è voluto dare per vinto ed è ripartito da solo ai -5.

Solo ai 3 km c’è stato il contrattacco di Pierre Rolland, nel momento in cui il suo giovane connazionale aveva già mezzo minuto di vantaggio. Troppo tardi? Neanche per idea: il 33enne della B&B Hotels ci ha messo meno di un chilometro per portarsi su Prodhomme, e di lì a poco si è sbarazzato della compagnia del collega e ha prodotto l’allungo decisivo, quello che gli ha regalato la prima affermazione stagionale. Alle sue spalle a 24″ ha chiuso Prodhomme, seguito a 30″ dal belga Maxim Van Gils (Lotto Soudal U2nder 3) e poi a 43″ da Matthias Reutimann e Adriá Moreno (Villefranche), a 45″ da Stefan Bennett, a 48″ da Roland Thalmann, a 51″ il vincitore della semitappa mattutina Viktor Verschaeve (Lotto Soudal Under 23) e a 53″ da Alexis Guérin (Vorarlberg Santic) e Stuart Balfour (Bourg-en-Bresse Ain Cyclisme).

Altre salite domani nella terza giornata al Tour de Savoie Mont Blanc: da Aix-les-Bains a Notre-Dame-du-Pré 144 km, un paio di scalate intermedie e arrivo al termine di un’ascesa di 9 km all’8%: spazio per Rolland per chiudere la partita già prima della cronoscalata conclusiva, lui che alla partenza si presenterà con 58″ su Thalmann, 1’07” su Guérin, 1’13” su Van Gils e 1’17” su Verschaeve.

Archivio

La vignetta di Pellegrini

Versione stampabile