La netta vittoria di Jordi Meeus al Czech Tour © Cycling Photography
La netta vittoria di Jordi Meeus al Czech Tour © Cycling Photography

Czech Tour, volata di potenza per il belga Jordi Meeus

Con una volata prepotente, tanto che gli avversari hanno chiuso ben distanti, Jordi Meeus ha conquistato il secondo successo della carriera in prove UCI. Il ventiduenne belga del SEG Racing Academy, che nel settembre 2018 sorprese tutti alla Gooikse Pijl, ha oggi regolato la concorrenza nella seconda tappa del Czech Tour, la Prostejov-Unicov di 193.4 km.

La frazione è stata caratterizzata dalla fuga del semisconosciuto tedesco Yannik Achterberg (Maloja Pushbikers) che è stato accompagnato da due professionisti come il neerlandese Koen Bouwman (Team Jumbo-Visma) e il friulano Matteo Fabbro (Bora Hansgrohe). Con la Mitchelton-Scott a controllare, gli attaccanti non hanno mai avuto un margine esagerato e la loro azione, con Bouwman e Fabbro ultimi ad arrendersi, è stata annullata prima di entrare negli ultimi 30 km.

Come detto, si è resa necessaria la volata che ha premiato Jordi Meeus. Seconda posizione per il campione belga Tim Merlier (Alpecin-Fenix), quindi seguono il tedesco Max Kanter (Team Sunweb), il neerlandese Olav Kooij (Team Jumbo-Visma), il belga Sean De Bie (Bingoal Wallonie Bruxelles), il norvegese Daniel Hoelgaard (Uno-X Pro Cycling), il belga Amaury Capiot (Sport Vlaanderen-Baloise), il ceco Dominik Neuman (Elkov-Kasper), lo slovacco Erik Baska (Bora Hansgrohe) e l’australiano Kaden Groves (Mitchelton-Scott).

Archivio

La vignetta di Pellegrini

Versione stampabile