Alo Jakin ha la meglio al Baltic Chain Tour © Baltic Chain Tour
Alo Jakin ha la meglio al Baltic Chain Tour © Baltic Chain Tour

Arriva la fuga nella prima tappa del Baltic Chain Tour: Alo Jakin batte Gert Jõeäär

Giornata tipicamente nordica nella prima del Baltic Chain Tour disputata in Estonia tra la capitale Tallinn e la cittadina di Jõgeva: i corridori hanno dovuto fare i conti con vento, freddo e pioggia per tutti i 195 chilometri in programma. Nonostante le condizioni non proprio agevoli, nella prima metà di tappa ci sono stati numerosi attacchi e qualche accenno di ventaglio: nessuna fuga è riuscita a partire perché il grande ritmo imposto dal plotone.

Una dozzina di corridori sono quindi riusciti ad emergere dal plotone ad un centinaio di chilometri dall’arrivo, ma proprio quando anche questo tentativo sembrava sul punto di terminare, dalla testa della corsa hanno allungato Alo Jakin e Gert Jõeäär che hanno dato vita alla fuga decisiva. Negli ultimi 60 chilometri i due estoni hanno preso più di due minuti di vantaggio e tanto è bastato per andare a giocarsi la vittoria di tappa, pur con il plotone ormai estremamente vicino.

La volata a due ha premiato il 33enne campione nazionale Alo Jakin mentre Gert Jõeäär s’è dovuto accontentare della seconda posizione e della maglia dei traguardi volanti; il plotone è arrivato distaccato di appena 2″ ed è stato regolato in volata dal lettone Maris Bogdanovics su Lars Kulbe e Rait Arm. Il calcolo degli abbuoni all’arrivo ed agli sprint intermedi fa sì che Jakin sia primo in classifica ma con lo stesso tempo di Jõeäär, Bogdanovics è invece terzo a 10″; domani la seconda tappa si disputerà su un percorso prevalentemente pianeggiante tra Tartu e Valga.

Archivio

La vignetta di Pellegrini

Versione stampabile