Rait Arm festeggiato dai compagni di squadra al Baltic Chain Tour © Facebook
Rait Arm festeggiato dai compagni di squadra al Baltic Chain Tour © Facebook

Il giovane estone Rait Ärm vince in volata la 2a tappa del Baltic Chain Tour

Altra vittoria estone al Baltic Chain Tour: nella seconda tappa ad esultare è stato il giovanissimo Rait Ärm, ragazzo di appena 20 anni che milita nella formazione continental Tartu2024 e che l’anno scorso era stato sorprendente terzo al Campionato Europeo Under23. La tappa si è disputata su un percorso prevalentemente pianeggiante tra la città di Tartu e quella di Valga, posta esattamente sul confine tra Estonia e Lettonia: la fuga del giorno ha avuto come protagonisti il lituano Justas Beniusis, il norvegese Kasper Enstad ed lo sfortunato lettone Pauls Rubenis che è stato costretto a staccarsi per la rottura della catena.

Nonostante un vantaggio massimo superiore ai 7 minuti, il gruppo è riuscito a controllare bene i fuggitivi ed è andato a riprenderli prima di iniziare le operazioni per la volata. Il finale era abbastanza tortuoso, ma non è bastato ad evitare lo sprint: Rait Ärm è stato il più rapido davanti a Darijus Dzervus, Maris Bogdanovics e Markus Pajur. Gli abbuoni ai traguardi volanti hanno portato ad un cambio in classifica generale: il nuovo leader è Gert Jõeäär (oggi quinto) con 1″ di vantaggio su Alo Jakin, terzo è Rait Ärm a 3″ e quarto Maris Bogdanovics a 5″; domani è in programma l’ultima tappa con partenza e arrivo a Valga e 176 chilometri in territorio lettone.

Archivio

La vignetta di Pellegrini

Versione stampabile