Un'immagine dell'Europeo élite femminile del 2019 © Bettiniphoto
Un'immagine dell'Europeo élite femminile del 2019 © Bettiniphoto

Domani agli Europei corrono Donne Élite e Uomini U23: l’Italia vuole altre medaglie – Le startlist

Ai Campionati Europei di Plouay oggi sono iniziate le gare in linea con l’Italia a fare il pieno di vittorie grazie ad Elisa Balsamo e Giacomo Nizzolo, ma il programma proseguirà domani con altre due prove di gruppo da disputarsi sullo stesso circuito da circa 13.7 chilometri che abbiamo già avuto modo di vedere. Complessivamente saranno percorsi abbastanza nervosi, ma abbiamo visto che le pendenze dei vari strappi non sono tali da creare grande selezione ed una fuga può avere buon esito solo se si formerà il gruppetto giusto, altrimenti c’è lo spazio per recuperare.

Al mattino con partenza alle ore 9.00 saranno i ciclisti della categoria Uomini Under23 a sfidarsi su 10 giri e 136.5 chilometri complessivi. L’Italia sarà in gara con Andrea Piccolo, Marco Frigo, Michele Gazzoli, Luca Colnaghi, Leonardo Marchiori e Samuele Rivi per provare ad allungare questa striscia di ottimi risultati, ma quella che si prospetta è una corsa da pronostico molto aperto e senza un vero proprio uomo da battere.

La lista di partenza della prova under 23 maschile

Alle ore 13.00 invece scatterà la gara Donne Élite con le atlete chiamate a testarsi su un percorso di 109.2 chilometri totali, 8 giri del circuito di Plouay. Sulla carta potrebbe andare in scena l’ennesimo atto del duello tra le due nazionali più forti, Paesi Bassi da una parte ed Italia dall’altra. Le orange schierano una corazzata da Van Vleuten, Van der Breggen, Vos, Wiebes, Pieters, Blaak, Van Dijk e Vollering: tutte sono potenziali carte da medaglia. Il ct azzurro Salvoldi risponde puntando su Marta Bastianelli ed Elisa Longo Borghini, mettendo al loro fianco Marta Cavalli, Katia Ragusa, Soraya Paladin, Maria Giulia Confalonieri, Elena Cecchini e Tatiana Guderzo. Tedesche, danesi e britanniche potrebbero essere le outsider più accreditate.

La lista di partenza della prova élite femminile

Archivio

La vignetta di Pellegrini

Versione stampabile