Patrick Schelling sul podio finale in Ruanda © Tour du Rwanda
Patrick Schelling sul podio finale in Ruanda © Tour du Rwanda

Antidoping, squalifica di 4 mesi fino al 17 settembre per lo svizzero Patrick Schelling

L’Unione Ciclistica Internazionale ha comunicato oggi che il corridore svizzero Patrick Schelling è stato sanzionato con una squalifica di quattro mesi a causa di una violazione non intenzionale dei regolamenti antidoping. Il 30enne della Israel StartUp Nation, squadra in cui milita proprio da quest’anno, era risultato positivo alla terbutalina in un un controllo effettuato lo scorso 24 febbraio in occasione della seconda tappa del Tour du Rwanda: Schelling ha ammesso di soffrire di asma fin da bambino e non aveva comunicato alla nuova squadra l’utilizzo di un prodotto non conferme ai regolamenti.

La squalifica di Patrick Schelling è comunque già quasi finita: i quattro mesi vanno infatti dal 18 maggio fino al prossimo 17 settembre, ma il corridore elvetico si è visto anche cancellati tutti i risultati ottenuti al Tour du Rwanda dove aveva concluso in terza posizione in classifica generale (con un secondo ed un terzo di tappa) a 1’32” dal vincitore Natnael Tesfatsion e con 2″ di vantaggio sul sudafricano Kent Main che era quarto.

Archivio

La vignetta di Pellegrini

Versione stampabile