Tom Pidcock festeggia per il successo a Bolca © Giro d'Italia U23
Tom Pidcock festeggia per il successo a Bolca © Giro d'Italia U23

Impressionante Ineos: 4 superbig in un colpo solo! Ingaggiati De Plus, Martínez, Pidcock e Porte

La Ineos Grenadiers fa paura. L’anno prossimo ancora di più. Scottati dalla disfatta all’ultimo Tour de France, i britannici sono pronti ad aprire un nuovo ciclo, puntando a dominare ancora più di quanto abitualmente siano soliti fare le grandi corse a tappe: verrebbe da dire che mai nella storia una formazione ha posseduto una simile potenza di fuoco come quella che il team diretto da Dave Brailsford utilizzerà a partire dal 2021.

Ai confermati Bernal, Carapaz e Thomas, senza dimenticare i giovani rampanti Sivakov, Geoghegan Hart, Dunbar e Sosa, si aggiungeranno il già noto rinforzo Adam Yates e ben quattro nomi di primo piano, annunciati oggi in un colpo solo per ribadire per l’ennesima volta come le sconfitte siano mal digerite oltremanica. Con loro, viene comunicato, si chiude il mercato in entrata – grazie tante, verrebbe da dire.

In rigoroso ordine, dai rivali del Team Jumbo-Visma giunge il belga Laurens De Plus, preziosissimo gregario per le salite e abile anche nelle prove vallonate. La colonia sudamericana si rinforza con un vincitore di tappa all’ultimo Tour de France, il colombiano Daniel Martínez, che in precedenza con la EF Pro Cycling si era preso anche il Critérium du Dauphiné.

Il più giovane del lotto è anche l’unico britannico, vale a dire Tom Pidcock: dominatore dell’ultimo Giro d’Italia Under 23, il fenomenale crossista raggiungerà il team a partire da marzo, una volta terminata la stagione del ciclocross. Il più esperto del lotto è un cavallo di ritorno, lui che per tanti anni si è disimpegnato come gregario per Froome e Wiggins: dopo aver agguantato l’agognato podio al Tour de France, l’australiano Richie Porte torna lì dove la sua carriera ha fatto il salto di qualità.

Archivio

La vignetta di Pellegrini

Versione stampabile