La gioia della Circus-Wanty Gobert dopo la vittoria di Danny van Poppel alla Gooikse Pijl © Twitter
La gioia della Circus-Wanty Gobert dopo la vittoria di Danny van Poppel alla Gooikse Pijl © Twitter

Mossa a sorpresa: la Circus-Wanty Gobert acquista la licenza della CCC ed entra nel World Tour

Jim Ochowicz ci ha provato a tutti i modi a proseguire l’attività della sua squadra, ora nota come CCC Team, ma non ce l’ha fatta, dovendosi arrendere di fronte all’impossibilità di trovare un nuovo sponsor. Tuttavia il dirigente statunitense può in parte consolarsi, essendo riuscito a vendere la preziosa licenza World Tour della formazione.

In una conferenza stampa terminata pochi minuti fa, il team manager della Circus-Wanty Gobert Jean François Bourlart ha annunciato di aver acquisito tale licenza, che porta la formazione della Vallonia ad integrare il World Tour, se a livello burocratico non verranno riscontrati intoppi da parte dell’UCI, a partire dal 2021. Il Belgio si appresta così ad avere tre formazioni nel massimo circuito, data la presenza di Deceuninck-Quick Step e Lotto Soudal. La licenza acquistata ha durata triennale.

Il budget per il 2020 si aggirava attorno ai 7 milioni di euro e, con il contributo maggiorato degli attuali sponsor, andrà a superare quota 10 milioni per la prossima stagione. Al momento dovrebbero essere diciotto i corridori sotto contratto, compresi due nuovi acquisti non ancora ufficializzati – si tratta del belga Baptiste Planckaert in arrivo dalla Bingoal-Wallonie Bruxelles e dell’italiano Lorenzo Rota, proveniente dalla Vini Zabù-KTM. In organico è presente anche un altro italiano, il lombardo Simone Petilli, mentre il veneto Andrea Pasqualon non ha allo stato attuale un rinnovo siglato. Di sicuro nei prossimi giorni diversi nomi verranno accostati alla squadra belga, che potrà costruire una rosa di tutto rispetto.

Archivio

La vignetta di Pellegrini

Versione stampabile