Enrico Battaglin terzo a San Daniele del Friuli © Russ Ellis
Enrico Battaglin terzo a San Daniele del Friuli © Russ Ellis

Enrico Battaglin torna a casa: il vicentino firma con la Bardiani CSF Faizanè

Dopo un peregrinare di cinque stagioni tra Lotto-Jumbo, Katusha Alpecin e Bahrain McLaren, Enrico Battaglin torna lì dove aveva trascorso i primi quattro anni da professionista. Il vicentino, giunto terzo ieri nella tappa di San Daniele del Friuli al Giro d’Italia, si è legato con un contratto annuale alla Bardiani CSF Faizanè, formazione con cui era in predicato di ritrovarsi già nella passata annata.

Il team manager Bruno Reverberi commenta: «Enrico è un ragazzo dalle doti incredibili, che avrebbe potuto vincere 5 o 6 corse ogni anno, ma che è ancora in tempo per iniziare a farlo. È un corridore capace di tenere anche su percorsi impegnativi come dimostrò con noi ad Oropa, ma dallo spunto veloce molto importante. A volte gli è mancata la giusta determinazione, mentre molte altre volte trovandosi in grandi team non ha potuto svolgere un ruolo da protagonista in gare alla sua portata. Arriva da noi a 30 anni con un bagaglio di esperienza importantissima, se lui ci metterà la giusta grinta, da noi troverà il giusto spazio, per arrivare a quella costanza di risultati che merita».

Dal canto suo Battaglin aggiunge: «Sono cresciuto in questo team, per poi spiccare il volo nel World Tour nel 2015. Sono felice dei 5 anni di esperienza in squadre di alto livello, un’esperienza che ora potrò apportare al team Bardiani CSF Faizanè aiutando i tantissimi giovani in squadra, insegnando loro come affrontare alcune gare, come ragionano altri team in gara e sostenerli nella loro crescita, perché spesso il talento, senza i giusti suggerimenti può venire sprecato. Dal punto di vista personale la mia motivazione a ritornare nel team che mi ha lanciato è anche quella di poter avere un ruolo da protagonista nelle gare in cui ho ambizione di far bene. Da tutte le gare di RCS Sport a, sperando in un invito, l’Amstel Gold Race».

Archivio

La vignetta di Pellegrini

Versione stampabile