Eli Iserbyt si prende il Koppenbergcross
Eli Iserbyt si prende il Koppenbergcross

Il X2O Trofee si apre con il KoppenbergCross, vittorie di Iserbyt e Worst. Quinta Lechner

L’ultimo giorno di ottobre coincide con l’apertura di uno dei tre circuiti principali del ciclocross, da quest’anno conosciuto X2O Badkamers Trofee, nuova denominazione del vecchio DVV Trofee: la prima delle otto prove ancora in programma della kermesse tutta belga si è svolta in un percorso simbolo delle ruote grasse, ovvero sia quello di Oudenaarde per l’iconico Koppenbergcross.

Tra gli uomini, prova di forza per Eli Iserbyt: già vincitore della passata edizione, il belga della Pauwels Sauzen-Bingoal ha fatto la differenza nel tracciato perfetto per le sue qualità, andando a tagliare il traguardo con ampio margine. Il ventitreenne, già al terzo successo della stagione, ha rifilato 43″ al neerlandese Lars van der Haar (Telenet Fidea Lions), 1’20” a Toon Aerts (Telenet Fidea Lions), 1’39” a Quinten Hermans (Tormans Cyclocross) e 1’49” a Michael Vanthourenhout (Pauwels Sauzen-Bingoal).

Tra le donne è sembrato di assistere ad un antipasto del campionato nazionale neerlandese, dato che ben otto delle prime dieci atlete provengono dai Paesi Bassi: al termine di un triello il successo è andato ad Annemarie Worst, che ha colto il primo successo stagionale. La ventiquattrenne della 777 ha distanziato di 4″ Lucinda Brand (Telenet Fidea Lions) e di 10″ Yara Kastelijn (Credishop Fristads). Più staccate le altre, con Denise Betsema (Pauwels Sauzen-Bingoal) quarta a 57″ ed Eva Lechner (Starcasino) quinta e prima “straniera” a 1’15”. Dodicesima piazza per l’altra azzurra impegnata, la lombarda Alice Maria Arzuffi (777).

Archivio

La vignetta di Pellegrini

Versione stampabile