La NTT Pro Cycling riunita al completo per seguire il Virtual Tour de France
La NTT Pro Cycling riunita al completo per seguire il Virtual Tour de France

La NTT Pro Cycling è salva, ecco il Team Qhubeka Assos. E Campenaerts rinnova

Douglas Ryder, fondatore e team manager della prima formazione World Tour sudafricana, è riuscito in una mezza impresa: anche nel 2021, infatti, la sua creatura continuerà a esistere nel massimo circuito internazionale. L’attuale NTT Pro Cycling era a serio rischio di chiusura a causa dell’abbandono dello sponsor annunciato a stagione inoltrata, lasciando così alla dirigenza poco margine di manovra per trovare un sostituto. Tuttavia stamani è giunta la fumata bianca: nella prossima annata ecco dunque fare capolino il Team Qhubeka Assos, con il primo nome derivante dalla fondazione benefica costituita dalla stessa squadra e che molto ha fatto per aiutare i giovani in Africa. Il co-sponsor, invece, è un’azienda svizzera di abbigliamento tecnico.

Il budget si preannuncia il più basso del World Tour, motivo per cui non ci dovrà attendere risultati sensazionali. Diversi corridori presenti quest’anno in rosa, tra i quali Boasson Hagen, O’Connor e Valgren, sono andati altrove e sul mercato non rimangono grossi nomi. Tuttavia, tra non esserci ed esserci, ci passa tutta la differenza del mondo. Chi invece ha deciso di proseguire la sua avventura con questi colori è Victor Campenaerts: il forte cronoman belga ha annunciato stamani di aver rinnovato il contratto che era in scadenza.

Archivio

La vignetta di Pellegrini

Versione stampabile