La vittoria di Byron Guamá a Olmedo © Vuelta Ciclista Ecuador
La vittoria di Byron Guamá a Olmedo © Vuelta Ciclista Ecuador

Byron Guamá lo rifà: seconda tappa di fila alla Vuelta al Ecuador. Toro resiste in testa

Byron Guamá stava per chiudere l’anno senza vittorie, prima volta dal 2005 per lui. Pensavamo. Invece il veteranissimo ecuadoriano aspettava la corsa di casa per mettere a segno i suoi colpi migliori di questa stagione accidentata. Già a segno nella seconda tappa, il 35enne del team Best PC Ecuador si è ripetuto ieri nella terza frazione della Vuelta al Ecuador, la Machachi-Olmedo di 131 km con arrivo in salita (non esageratemente difficile ma comunque impegnativo). Guamá ha battuto Santiago Montenegro (Selezione Ecuador), giunto con lui, precedendo di 2″ un gruppetto col suo compagno Harold Martin López, Wilson Haro e Richard Huera (entrambi schierati dalla selezione nazionale) e Jorge Montenegro (Movistar Ecuador). A 7″ un altro gruppetto, mentre solo a 19″ ha chiuso – 21esimo – il leader della generale Cristián Alexander Toro.

Il corridore della Movistar Ecuador guida la classifica con tutti i rivali in avvicinamento: Rommel Andrés Caza (Best PC) a 6″, Santiago Ordoñez (Canel’s Pro Cycling) a 10″, Guamá a 18″, Santiago Montenegro a 26″, Richard Huera a 36″, Harold López a 37″. Oggi (nella serata italiana) la quarta tappa porterà il gruppo da San Roque su su fino a La Estrellita, arrivo a quota 3328 dopo 117 km di frazione; si salirà in pratica per ben più di metà giornata, e la classifica della corsa sarà nuovamente rimescolata.

Archivio

La vignetta di Pellegrini

Versione stampabile