Un momento della Ronde van Vlaanderen 2020 senza pubblico © Getty Images
Un momento della Ronde van Vlaanderen 2020 senza pubblico © Getty Images

Nel 2021 le prove di Flanders Classic, Giro delle Fiandre incluso, si svolgeranno senza pubblico

Dovrebbero mancare poche settimane alla diffusione in Europa dei primi vaccini contro il coronavirus, iniziando così una nuova fase verso l’auspicabile ritorno alla normalità. Tuttavia c’è chi, nel mondo del ciclismo, preferisce andare ancora con i piedi di piombo: sono gli organizzatori di Flanders Classics i quali, in un’intervista rilasciata oggi al quotidiano De Morgen, hanno già annunciato che tutte le prove della primavera 2021 si disputeranno senza la presenza del pubblico sulle strade.

«Non ci sarà pubblico», afferma il CEO di Flanders Classic Tomas Van den Spiegel. «È così che lavoreremo per tutta la primavera classica. Ovviamente preferirei vedere Wout van Aert e Mathieu van der Poel sfidarsi sull’Oude Kwaremont in mezzo a un mare di persone, ma purtroppo non sarà così nemmeno nel 2021».

Niente spettatori, dunque, alla Omloop Het Nieuwsblad del 27 febbraio, alla Gent-Wevelgem del 28 marzo, alla Dwars door Vlaanderen del 31 marzo, la Ronde van Vlaanderen del 4 aprile, la Scheldeprijs del 7 aprile e la De Brabantse Pijl del 14 aprile.

Archivio

La vignetta di Pellegrini

Versione stampabile