Vas all'attacco a Bredene © Cor Vos
Vas all'attacco a Bredene © Cor Vos

Ethias Cross a Bredene: Van Der Poel in controllo, Blanka Vas alla prima vittoria di peso

L’ultima gara dell’anno si svolge a Bredene, tappa del challenge dell’Ethias Cross, in quel che per l’occasione è denominato Sylvestercross. Tanto fango anche stavolta, seppur su un circuito abbastanza semplice, e Mathieu Van Der Poel che non ha grandi problemi a conquistare il successo, data l’assenza dei principali avversari (Van Aert, Pidcock, Iserbyt) che rivedrà tra due giorni a Baal. Come se ciò non bastasse, la vittoria è facilitata da una foratura di Toon Aerts a metà gara, che ha permesso all’olandese di andarsene in solitaria senza nemmeno sgasare. All’arrivo Aerts pagherà un minuto, Michael Vanthourenhout 1’40”. Era l’ultima gara in carriera del fratello maggiore Diether Vanthourenhout, il quale ha concluso 18esimo la sua ultima prova a 35 anni.

Gara dominata al femminile dall’ungherese Blanka Kata Vas, una delle poche next big thing non neerlandesi in ambito femminile: per la 19enne ungherese (ma cresciuta ciclisticamente in Belgio) vittoria schiacciante, data anche l’assenza di tutte le neerlandesi, con 1’14” rifilato alla ex campionessa del mondo Sanne Cant, che ha preceduto la connazionale Alicia Franck e Clara Honsinger. Nono posto a 3’35” per Alice Arzuffi.

Archivio

La vignetta di Pellegrini

Versione stampabile