Matteo Malucelli vince la prima tappa © Vuelta al Táchira
Matteo Malucelli vince la prima tappa © Vuelta al Táchira

La Vuelta al Táchira parte con un successo italiano: primo Malucelli, terzo Dalla Valle

Per il quinto anno consecutivo, la Vuelta al Táchira parte con una vittoria italiana nella prima tappa: al termine dei 131.9 chilometri da Lobatera a El Vigia, privi di difficoltà altimetriche, il più veloce allo sprint è stato Matteo Malucelli, che alla prima gara dal suo ritorno in Androni-Sidermec è stato capace di trovare subito il successo dopo due stagioni alla Caja Rural in cui era rimasto all’asciutto. Per Malucelli si tratta del terzo centro in carriera alla Vuelta al Táchira: nell’unica precedente partecipazione alla corsa a tappe venezuelana nel 2018, il 27enne velocista romagnolo s’era imposto nella prima e nella terza frazione.

Nella giornata di oggi in seconda posizione è arrivato il 25enne colombiano Johan Colon, mentre per la Bardiani-CSF-Faizanè è arrivato il terzo posto del 23enne Nicolas Dalla Valle, che inizia la stagione con un buon risultato per provare a lasciarsi alle spalle un 2020 non facile. Nelle prime dieci posizioni dell’ordine d’arrivo di tappa troviamo poi Cristian Talero quarto, Jorge Alvarado quinto, Xavier Nieves sesto, Enderson Saez settimo, Giovanni Leonardi (Bardiani) ottavo, Jorge Abreu nono e Edgardo Molina decimo.

Purtroppo la giornata inaugurale di questa Vuelta al Táchira 2021 è stata caratterizzata anche dalla notizia che ben tre corridori della selezione del Guatemala sono risultati positivi al Covid-19 nei controlli obbligatori e non hanno quindi potuto prendere il via oggi.

Archivio

La vignetta di Pellegrini

Versione stampabile