Una veduta del Circo Massimo © Wikipedia
Una veduta del Circo Massimo © Wikipedia

Un Mondiale di Ciclocross a Roma al Circo Massimo? La Federciclismo appoggia la candidatura

L’idea è di quelle estremamente suggestive ma al tempo stesso anche terribilmente complicata da tramutare in realtà: la ASD Romano Scotti sogna infatti di portare il Campionato del Mondo di Ciclocross a Roma nel 2026, non nel già collaudato ippodromo delle Capannelle che ospitò in passato la Coppa del Mondo, bensì nella magnifica location del Circo Massimo, che per certi versi potrebbe anche prestarsi bene alla disciplina e che è già stato sfruttato per eventi di massa. Un Mondiale in un tale scenario potrebbe essere uno spettacolo assoluto ed una grande promozione per il ciclocross, ma trattandosi di un sito archeologico nel pieno centro di Roma, l’organizzazione potrebbe dover far fronte e difficoltà molto maggiori nell’ottenere tutte le autorizzazioni del caso: intanto però un primo punto a favore è già arrivato, visto che la Federciclismo ha annunciato il proprio sostegno alla candidatura per quella che sarebbe la prima data libera, dato che le rassegne iridate del ciclocross sono già confermate fino al 2025 compreso.

Archivio

La vignetta di Pellegrini

Versione stampabile