Un'immagine della Freccia Vallone sul Muro di Huy © ASO
Un'immagine della Freccia Vallone sul Muro di Huy © ASO

Presentati i percorsi e le squadre iscritte della Freccia Vallone 2021

Cambiano leggermente i percorsi della Freccia Vallone per le due gare, maschile e femminile, previste il prossimo 21 aprile: le novità riguardano comunque le fasi iniziali e centrali, mentre il finale resterà invariato con il Muro di Huy come giudice inflessibile. Per gli uomini la corsa partirà da Charleroi e nel complesso la distanza sarà di soli 192 chilometri, dieci in meno rispetto al 2020: aumenta però a 12 il numero di salite da affrontare, con la sequenza Côte d’Ereffe, Côte du Chemin des Gueuses e Mur de Huy da ripetere due volte.

Annunciate oggi anche le 25 squadre al via, il numero massimo previsto dal regolamento UCI. Con la Alpecin-Fenix ed il Team Arkéa-Samsic invitate di diritto per i risultati ottenuti nel 2020, le altre quattro Wild Card sono andate alle formazioni belghe Bingoal-Wallonie Bruxelles e Sport Vlaanderen-Baloise, alla francese Delko e ai russi della Gazprom-Rusvelo. Ovviamente saranno presenti tutti i 19 UCI WorldTeams.

Anche nella Freccia Vallone femminile che giunge alla sua 24esima edizione ci sono delle novità nel tracciato, pur conservando partenza e arrivo a Huy: sono stati stravolti – e forse anche leggermente induriti – i primi 95 chilometri in linea fino al primo passaggio sul Muro di Huy, poi nel finale ci sarà spazio per un solo giro su Côte d’Ereffe e Côte du Chemin des Gueuses. La distanza complessiva sarà di 126.5 chilometri, 2500 metri in più rispetto all’anno scorso.

Gli organizzatori di ASO hanno svelato anche in questo caso le squadre che saranno al via, ben 23, tra cui anche quattro formazioni italiane: si tratta della Alé BTC Ljubljana, unica squadra nostrana nell’UCI Women’s World Tour, della A.R. Monex Women’s Pro Cycling Team, della BePink e della Valcar-Travel&Service.

Archivio

La vignetta di Pellegrini

Versione stampabile