Rebellin in divisa con bici Dynatek e patron Massimo Levorato © Publiweb
Rebellin in divisa con bici Dynatek e patron Massimo Levorato © Publiweb

Davide Rebellin torna in Italia: colpo a sorpresa della Work Service Marchiol Vega

L’ultima gara professionistica di Davide Rebellin risale al 23 agosto scorso, quando partecipò ai campionati italiani con la divisa della Meridana Kamen. Quest’anno doveva indossare la maglia della Cambodia Cycling Academy, ma le disavventure dell’entourage franco-cambogiano hanno scoraggiato il decano del ciclismo azzurro. Che esordirà dunque in Italia con la divisa di un team solitamente votato ai giovani, la Work Service Marchiol Vega, squadra con la quale Rebellin correrà già nella prima corsa utile, il Gp Laigueglia.
Per Davide Rebellin quest’anno una ricorrenza speciale: ad agosto spegnerà 50 candeline, presumibilmente ancora in sella.

Archivio

La vignetta di Pellegrini

Versione stampabile