Le azzurre dell'inseguimento su pista © SWPix
Le azzurre dell'inseguimento su pista © SWPix

Giochi Europei, i risultati della prima giornata su pista: bene i quartetti nelle qualificazioni

Quattro le gare che hanno assegnato medaglie oggi ai Giochi Europei di Minsk, in quella che è stata la prima delle quattro giornate riservate al ciclismo su pista. Nello scratch maschile titolo al greco Christos Volikakis che ha preceduto il polacco Filip Prokopyszyn e il bielorusso Yauheni Karaliok. Ottava piazza per l’azzurro Stefano Moro.

Esito a sorpresa nella corsa a punti femminile: tre outsider hanno guadagnato il giro e si sono sfidate per la vittoria. Titolo all’ucraina Hanna Solovey con 30 punti, argento all’austriaca Verena Eberhardt con 27 e bronzo alla ceca Jarmila Machacová con 25. Restano con un pugno di mosche le due grandi favorite, ossia la neerlandese Kirsten Wild quinta con 19 punti e l’italiana Letizia Paternoster sesta con 14.

Spazio poi alle due prove della velocità a squadre. Tra gli uomini il podio recita Paesi Bassi, Francia e Gran Bretagna, con una sperimentale Italia composta da Boscaro, Ceci e Moro giunta decima e ultima. Italia ottava e ultima anche nella gara donne con Fidanza e Vece; titolo alle grandi favorite della Russia, che vengono accompagnate sul podio da Lituania e Paesi Bassi.

Migliori notizie per la spedizione azzurra giungono dalle qualificazioni degli inseguimenti a squadre. Tra le donne Alzini, Balsamo, Cavalli e Paternoster fanno valere lo status di favorite e con 4’20″108 fanno registrare di gran lunga il miglior tempo; domani nel primo turno lo scontro sarà con la Bielorussia, oggi distante oltre 9′.

Livello più alto tra gli uomini: gli azzurri, nel quartetto Bertazzo, Lamon, Moro e Plebani, hanno fermato il cronometro in 3’58″504 alle spalle solo della Russia. Anche in questo caso l’avversario nel primo turno è la Bielorussia, più lenta degli azzurri di solo mezzo secondo.

Domani l’epilogo di queste due prove; si disputeranno poi le fasi iniziali della velocità maschile (Boscaro e Ceci gli azzurri al via), l’intero torneo del keirin femminile (spazio a Andreotti e Vece), la corsa a punti maschile (Bertazzo il prescelto) e lo scratch femminile (Martina Fidanza è tra le principali favorite).

Archivio

La vignetta di Pellegrini

Versione stampabile