Brice Feillu al Tour of the Alps © Team Arkéa-Samsic
Brice Feillu al Tour of the Alps © Team Arkéa-Samsic

Arriva il momento del ritiro per Brice Feillu e Antonio Molina

Nel decennio scorso era stata una delle grandi speranze del balbettante ciclismo francese, con la vittoria nella tappa di Andorra Arcalis al Tour de France 2009 che fece innamorare i tifosi. E invece quella fu l’unica affermazione tra i professionisti di Brice Feillu: il nativo di Châteaudun si è poi districato nelle corse minori ottenendo qualche piazzamento, indirizzandosi in una carriera da gregario. Ieri, in un messaggio pubblicato sui propri profili social, il trentaquattrenne, visto nelle ultime sei stagioni al Team Arkéa-Samsic, ha deciso di annunciare il ritiro a fine stagione; da qui al termine prenderà il via all’accoppiata Emilia e Beghelli e, in seguito, alla Paris-Bourges e alla Paris-Tours.

Medesimo destino condiviso da Antonio Molina: passato professionista nel 2014 e sempre fedele alla Caja Rural-Seguros RGA, lo spagnolo deve terminare anzitempo la propria carriera per colpa di problemi non risolvibili all’arteria iliaca che lo hanno appiedato sin dal mese di febbraio. Per il ventottenne nessuna vittoria in carriera ma un buon destreggiarsi a supporto dei compagni di squadra.

Archivio

La vignetta di Pellegrini

Versione stampabile