Il dettaglio del fotofinish tra Winder e Vollering
Il dettaglio del fotofinish tra Winder e Vollering

Vollering esulta, ma è Winder a vincere la Brabantse Pijl; terza Elisa Balsamo

Poteva essere la settima vittoria stagionale della SD Worx con sette atlete diverse, e invece la Brabantse Pijl femminile si è trasformata in una beffa atroce per Démi Vollering e la sua squadra: la 24enne neerlandese ha infatti esultato sul traguardo convinta di essersi aggiudicata lo sprint ristretto decisivo, ma l’esame del fotofinsh ha invece premiato la 27enne statunitense Ruth Winder (Trek-Segafredo), atleta che ricordiamo vincitrice di una tappa del Giro Rosa nel 2018.

L’attacco che ha deciso la corsa odierna è stato portato a circa 22 chilometri dall’arrivo quando dal plotone principale si sono avvantaggiare 6 atlete: oltre a Winder e Vollering erano presenti davanti anche Leah Thomas (Movistar), Joscelin Lowden (Drops), Juliette Labous (DSM) e la piemontese Elisa Balsamo (Valcar-Travel&Service), protagonista di un’altra gara estremamente generosa. Il drappello di testa è riuscito a prendere circa un minuto di vantaggio sul gruppo inseguitore dove AR Monex e FDJ non hanno trovato la collaborazione necessaria per andare a chiudere il gap.

In una volata ristretta la grande favorita sembra essere proprio Elisa Balsamo, ma proprio per questo motive le rivali non hanno fatto sconti: le 22 salitelle in 127 chilometri hanno appesantito le gambe dell’azzurra che sul rettilineo finale si è anche ritrovata a dover lanciare una volata lunga dalla in prima posizione. A quel punto da dietro l’hanno scavalcata Ruth Winder e Démi Vollering: quest’ultima, in rimonta, ha alzato un braccio in segno di vittoria un attimo prima della linea d’arrivo e le immagini televisive sembravano incoronarla vincitrice, ma l’esame del fotofinish ha invece dato il successo alla statunitense che con un colpo di reni perfetto s’è lasciata alle spalle la rivale per l’inezia di 4 millesimi di secondo.

Elisa Balsamo si è dovuta accontentare di una comunque buona terza posizione davanti a Leah Thomas e Joscelin Lowden, mentre la francese Juliette Labous si è rialzata nel finale chiudendo sesta a 6″. Il gruppo ha chiuso a 57″ regolato in volata da Ashleigh Moolman.

Archivio

La vignetta di Pellegrini

Versione stampabile