La vittoria di Valentin Ferron a Musanze © Tour du Rwanda
La vittoria di Valentin Ferron a Musanze © Tour du Rwanda

Tour du Rwanda: prima da pro’ per Valentin Ferron che batte Pierre Rolland

La quarta tappa del Tour du Rwanda ha regalato la prima gioia da professionista al francese Valentin Ferron, 23enne della Total Direct Energie che aveva debuttato tra i grandi solo la scorsa estate. In programma oggi c’era una frazione di 123.9 chilometri con partenza da Kigali e arrivo in salita a Musanze, ed un totale di cinque gran premi della montagna di cui due di prima categoria.

La fuga che ha deciso la tappa è partita dopo appena 2 chilometri di gara quando sono riusciti ad avvantaggiarsi 10 corridori: tra loro c’era anche il colombiano Carlos Quintero, uomo pericoloso per la classifica, ed infatti il vantaggio degli attaccanti ha iniziato ad aumentare sensibilmente solo quando il portacolori della Terengganu si è rialzato aspettando il gruppo. Gli altri fuggitivi sono rimasti pressoché compatti fino ai piedi della salta finale, 3.6 km al 4.7%, e qui si sono giocati la vittoria di tappa.

Lo spunto migliore è stato quello di Valentin Ferron che ha preceduto il più esperto connazionale Pierre Rolland, terzo posto a 4″ per il ruandese Eric Manizabayo; gli altri sono giunti al traguardo più sfilacciati con Tomas Goytom a 18″, Azzedine Lagab a 22″, Lennert Teugels a 27″ e Jean-Bosco Nsengimana (che proprio qui aveva vinto nel 2015) settimo a 46″.

Il ristretto gruppo degli uomini di classifica è arrivato a 1’29” regolato ancora una volta da Brayan Sanchez che ha potuto conservare la maglia di leader: nella generale, però, continuiamo ad avere nove corridori tutti con lo stesso tempo, ma domani nella quinta tappa ci sarà l’arrivo in cima al muro di Kimironko che potrebbe creare qualche piccolo ma decisivo gap.

Archivio

La vignetta di Pellegrini

Versione stampabile