Anna van der Breggen vince a Lagunas de Neila © Vuelta a Burgos
Anna van der Breggen vince a Lagunas de Neila © Vuelta a Burgos

Duello Van der Breggen-Van Vleuten alla Vuelta a Burgos: Anna vince tappa e corsa

Il traguardo della quarta ed ultima tappa della Vuelta a Burgos Feminas, nella sua prima edizione come corsa del Women’s World Tour, si è conclusa in cima alla salita di Lagunas de Neila che è anche un arrivo tradizionale della corsa maschile che si disputa in estate. Qui si è decisa anche la classifica generale che era rimasta molto corsa dopo le prime tre frazioni: a prendere tutto alla fine è stata la campionessa del mondo Anna van der Breggen che ha avuto la meglio in bel duello con la rivale di sempre Annemiek van Vleuten.

La tappa era partita da Quintanar de la Sierra e misurava complessivamente 121.6 chilometri: fin dall’inizio ci sono stati alcuni tentativi di fuga, ma lo scenario è cambiato a poco più di 50 chilometri dalla conclusione quando il plotone si è spezzato in due parte e davanti sono rimaste 30 atlete, con tutte le principali favorite ad inseguire alle loro spalle. Davanti le ultime ad arrendersi nell’ultimo chilometro di salita sono state Clara Koppenburg e Katrine Aalerud che nulla hanno potuto contro la veemente rimonta delle stelle neerlandesi.

L’iridata Anna van der Breggen, aiutata anche dalla compagna di squadra Demi Vollering, ha imposto il proprio ritmo e negli ultimi 200 metri ha avuto anche la forza di sprintare contro una stoica Annemiek van Vleuten che con uno scatto d’orgoglio aveva provato a mettere in difficoltà la rivale. Le due sono state classificate con lo stesso tempo mentre Demi Vollering ha completato il podio a 20″ di distanza: tutte e tre fanno parte della selezione dei Paesi Bassi per i Giochi Olimpici (ci sarà anche Marianne Vos) e quello di oggi si può considerare un messaggio inviato a tutte le altre nazioni in vista di Tokyo. A 35″ quarto posto per Pauliena Rooijakkers, poi Koppenburg e Aalerud hanno chiuso rispettivamente quinta a 37″ e sesta a 51″, settima piazzata per Cecilie Uttrup Ludwig a 1’04”; la miglior italiana è stata Elisa Longo Borghini, dodicesima a 1’27”.

Poche differenza tra l’ordine d’arrivo di tappa e la classifica generale: Anna van der Breggen vince con 3″ su Annemiek van Vleuten che diventa la nuova leader del Women’s World Tour, 23″ su Demi Vollering, 59″ su Clara Koppenburg e 1’02” su Katrine Aalerud; Elisa Longo Borghini è undicesima a 1’27”.

Archivio

La vignetta di Pellegrini

Versione stampabile