Filippo Baroncini conclude la cronometro al Giro d'Italia Under 23 © Giro d'Italia U23
Filippo Baroncini conclude la cronometro al Giro d'Italia Under 23 © Giro d'Italia U23

Giro d’Italia Under 23, crono al cardiopalma. Vince Baroncini, Turner nuovo leader

Una cronometro di 25 km, tra i giovani, non è usuale: lunga, in grado di ridisegnare la classifica. Così è stato: la quarta tappa del Giro d’Italia Under 23, da Sorbolo Mezzani a Guastalla, ha eletto un nuovo leader. È il britannico Ben Turner (Trinity Racing), che ha chiuso al terzo posto togliendo il simbolo del primato allo spagnolo Juan Ayuso (Team Colpack Ballan), ottavo. La gloria di giornata è andata a un compagno di squadra dello spagnolo, l’azzurro Filippo Baroncini, capace di fermare il cronometro in 29’36”.

A completare la top ten della quarta frazione, a 1″ l’irlandese Ben Healy (Trinity Racing), a 4″ Ben Turner, a 14″ il danese Anthon Charmig (Uno-X Development), a 20″ il belga Lennert Van Eetvelt (Lotto Soudal Under 23), a 31″ l’eritreo Henok Muluberhan (Team Qhubeka) e il neerlandese Daan Hoole (SEG Racing Academy), a 32″ Juan Ayuso, a 35″ lo svizzero Alexandre Balmer (Groupama-FDJ Continental) e a 38″ il vicentino Marco Frigo (SEG Racing Academy).

Baroncini ha avuto la meglio su Healy per soli 30 centesimi: un’inezia, non serve dirlo. Il ventenne ravennate è stato capace di recuperare 25″ all’irlandese nella seconda metà di gara, andando a cogliere una vittoria alquanto importante e che prolunga l’ottimo momento per la compagine bergamasca, a quota due affermazioni in quattro giorni.

Nella generale, Turner comanda con 1″ su Baroncini, 15″ su Charming, 16″ su Ayuso, 21″ su Van Eetvelt, 23″ su Muluberhan, 36″ su Balmer, 39″ su Frigo e 43″ sul norvegese Tobias Halland Johannessen (Uno-X Development Team). Domani con la quinta tappa, l’ondulata ondulati Fanano a Sestola di 142 km, si sale, fermandosi sull’arrivo già visto al recente Giro d’Italia dei professionisti.

Archivio

La vignetta di Pellegrini

Versione stampabile