Lorena Wiebes vince lo Scheldeprijs 2024 © Scheldeprijs via IG
Donne Élite

Lorena non si frena: Wiebes inanella il quarto Scheldeprijs

Charlotte Kool e Martina Fidanza devono arrendersi allo strapotere della neerlandese, che dopo le edizioni nel 2021, 2022 e 2023 vince la semiclassica belga per la quarta volta di fila

03.04.2024 17:26

Lorena Wiebes ha nuovamente vinto lo Scheldeprijs: la portacolori della SD Worx-Protime ha battuto Charlotte Kool proprio come lo scorso anno. A completare il podio dell'edizione 2024 tocca a Martina Fidanza (l'anno scorso fu Chiara Consonni). Per la venticinquenne neerlandese si tratta della quarta edizione consecutiva messa in un palmares che conta già settantasette vittorie: ogni edizione fin qui disputata dello Scheldeprijs femminile è stata di suo appannaggio. Nemmeno la mancanza di una gregaria di lusso come Lotte Kopecky (come in occasione della Gent-Wevelgem) ha potuto scalfire la superiorità dell'olandese, che ormai da almeno tre anni detiene lo scettro di miglior velocista del gruppo: Femke Markus, Mischa Bredewold ed Elena Cecchini sono state ancora preziosissime per chiudere sulle fuggitive di giornata, anche se sono poi mancate nel lead-out finale, dove Wiebes ha dimostrato ancora una volta di sapersi destreggiare anche senza treno.

Anneke Dijkstra la più combattiva

Il percorso 130.5 km con partenza e arrivo da Schoten, è stato caratterizzato da pioggia e vento, che hanno tarpato le ali ai tentativi di fuga, tanto che la prima corritrice a prendere margine è stata Anneke Dijkstra (VolkerWessels), partita ai -77 dall'arrivo, che è arrivata a guadagnare circa 1'40" sul gruppo, poi inseguita dalla diciannovenne  Wilma Aintila (Lotto Dstny Ladies) e da Laura Lizette Sander (AG Insurance-Soudal NXTG), che però è stata ripresa ai- 24. 

Nel frattempo in gruppo ci sono state diverse cadute, di cui una particolarmente numerosa ai -30, anche se nessuna delle favorite era coinvolta. Sander ha poi ripreso Dijkstra ai -25 e le due si sono date cambi regolari. Dietro tiravano prima AG Insurance-Soudal NXTG poi la UAE ADQ per Chiara Consonni, la dsm-firmenich PostNL per Charlotte Kool e ovviamente la SD Worx-Protime per Lorena Wiebes: le due fuggitive sono state riprese solo intorno ai -2 dall'arrivo.

Wiebes ingiocabile: vince il quarto Scheldeprijs su quattro


Nel finale Wiebes non ha avuto la possibilità di un vero e proprio leadout, ma è riuscita comunque a portarsi in un'ottima posizione, a ruota della principale rivale Kool. Wiebes ha poi lanciato la volata senza che nessuno potesse rimontarla, cogliendo la quarta vittoria consecutiva allo Scheldeprijs e la sesta vittoria del 2024. Dietro di lei si è piazzata proprio Charlotte Kool davanti a Martina Fidanza (CERATIZIT-WNT).

Un buon piazzamento è arrivato anche per Elisa Balsamo (Lidl-Trek), settima, e per Chiara Consonni, ottava. Curiosamente, delle tre italiane in top ten, due (Consonni e Fidanza) sono bergamasche per nascita e una per adozione (Balsamo).

Wiebes con Kool e Fidanza sul podio dello lo Scheldeprijs 2024 ©Scheldeprijs via IG
Wiebes con Kool e Fidanza sul podio dello lo Scheldeprijs 2024 ©Scheldeprijs via IG

 

Results powered by FirstCycling.com

Merlier stavolta batte Philipsen: suo lo Scheldeprijs
Hermans torna al successo all'Itzulia: cadono Roglič e Ayuso