Professionisti

Tour de France 2024, 12a tappa: una volata da conquistare

Sia ai velocisti che ai cacciatori di tappe restano poche occasioni e domani si contenderanno il successo. Il percorso, le nostre previsioni, orari e appuntamenti tv

10.07.2024 23:22

Vista la durezza della frazione appena conclusasi a Le Lioran del Tour de France 2024, nella 12a tappa potrebbe esserci la volontà di riprendere fiato. Ecco che tenere chiusa la corsa sulle tante asperità che popolano il percorso per cercare di arrivare in volata potrebbe invece essere assai dispendioso: non è certo una tappa per fare classifica, ma siamo comunque di fronte ad oltre 200 km di corsa con poco meno di 2000 metri di dislivello. Tutto ciò la rende un'ottima tappa per le fughe, di cui potrebbero far parte anche i velocisti più resistenti. A prescindere dall'andamento della corsa potrebbe essere assai determinante l'ultimo tratto ondulato e tortuoso posto nei 40 km finali, con un'ultima salitella di circa 2.5 km al 3% posta a soli 8 km dal traguardo. Dai -4 km alla flamme rouge l'attraversamento di Villeneuve-sur-Lot presenta numerosi ostacoli (rotonde, restringimenti, ecc.), che però sfociano su un lungo rettilineo di arrivo di 1200 metri.

Dettaglio ultimi km

 

Fari puntati su…

Se l'andamento fosse lineare, con una fuga di piccole dimensioni facilmente gestibile dal gruppo, i principali favoriti sono ovviamente i velocisti. Si rinnoverà, dunque, la sfida tanto per il successo parziale quanto per la maglia verde tra Biniam Girmay (Intermarché - Wanty), e Jasper Philipsen (Alpecin - Deceuninck). Gli altri due vincitori fin qui, Dylan Groenewegen (Team Jayco AlUla) e Mark Cavendish (Astana Qazaqstan Team), sono invece sfavoriti dalla durezza complessiva del percorso, soprattutto Cannonball che escluso il giorno del trionfo è sempre apparso in difficoltà. Al contrario potrebbe essere una buona occasione per Arnaud De Lie (Lotto Dstny), chiamato a rispondere al successo di Philipsen. Inoltre lunedì si è ributtato per la prima volta in volata un certo Wout van Aert (Team Visma | Lease a Bike), che potrebbe essere assai a suo agio sulle tante ondulazioni che conducono a Villeneuve-sur-Lot.

Sono entrati in top10 fino ad adesso anche Fernando Gaviria (Movistar Team), Fabio Jakobsen (Team dsm-firmenich PostNL), Phil Bauhaus (Bahrain - Victorious), Sam Bennett (Decathlon AG2R La Mondiale Team), Bryan Coquard e Piet Allegaert (Cofidis), Pascal Ackermann (Israel - Premier Tech), Marijn van den Berg (EF Education - EasyPost), Gerben Thijssen (Intermarché - Wanty), Alexander Kristoff (Uno-X Mobility), Arnaud Démare (Arkéa - B&B Hotels) e Ryan Gibbons (Lidl - Trek).

Se invece andasse la fuga i nomi da fare sarebbero potenzialmente infiniti ed anche molto variegati. Ci limitiamo a ricordare che è devota a questa casa quasi tutta l'EF Education - EasyPost e che magari potrebbe approfittarne il campione del mondo Mathieu van der Poel (Alpecin - Deceuninck) per lasciare il segno su questo Tour. Se la fuga fosse ampia non si può nemmeno escludere la presenza dei velocisti più resistenti, a partire dallo stesso Girmay, che se riuscisse a muoversi senza essere seguito da Philipsen potrebbe incrementare notevolmente nella speciale classifica.

 

Tour de France 2024, gli orari della dodicesima tappa

La partenza ufficiale è prevista alle 12:50 e la tappa dovrebbe terminare tra le 17:15 e le 17:45. Sarà trasmessa in tv sia in chiaro su Rai 2 dalle 14:45 alle 18:00, sia integralmente su Eurosport, Discovery+ e GCN+ (dalle 12:15 alle 18:00).

Omaggio ad André Drege, un protagonista di Mondo Continental
Plowright in ottima forma: secondo successo al Tour of Qinghai Lake
Francesco Dani
Volevo fare lo scalatore ma non mi è riuscito; adesso oscillo tra il volante di un'ammiraglia, la redazione di questa testata, e le aule del Dipartimento di Beni Culturali a Siena, tenendo nel cuore sogni di anarchia.