Elise Uijen precede Justine Ghekiere sul traguardo di Gandia © Team DSM
Donne Élite

Setmana Ciclista, a Gandia esulta Uijen. Generale a Ghekiere

A Gandia arriva la fuga: uno sprint a due premia Uijen, alla prima vittoria in carriera. 2° posto per Ghekiere che colma il distacco dalla compagna di squadra Moolman e conquista la classifica finale

19.02.2023 14:45

La quarta frazione della Setmana Ciclista presentava un percorso mosso; la corsa è scattata da Tavernes de la Valldigna e ha condotto le atlete a Gandia dopo 113 chilometri. Nel tragitto verso l'ultimo traguardo di questa edizione, tre salite hanno messo tutte a dura prova: Alto de Serra Grosa (1.8 chilometri al 5.1%), Alto de Barxeta (1.3 chilometri al 6.5%) e Alto de Barx (6.7 chilometri al 4.3%), salita decisivia con lo scollinamento fissato a 15 chilometri dall'arrivo.

Al via, sono state l'italiana Matilde Vitillo (Bepink) e la polacca Aurela Nerlo (Massi-Tactic) a provare a portare via una fuga, ma il grande lavoro della Movistar di Annemiek van Vleuten non ha permesso a nessun'atleta di prendere il largo fino all'Alto de Serra Grosa. Sulla prima salita di giornata, infatti, 16 atlete sono riuscite ad allungare. La più vicina in classifica generale era Justine Ghekiere (AG Insurance-Soudal Quick-Step), che stamattina aveva un ritardo di appena 21" da recuperare. Presenti anche cinque italiane: Letizia Borghesi (EF Education-TIBCO-SVB), Nadia Quagliotto (Laboral Kutxa), Alice Maria Arzuffi (CERATIZIT-WNT), Ilaria Sanguineti (Trek-Segafredo) e Katia Ragusa (Liv Racing TeqFind), partita con la maglia di miglior scalatrice. In fuga c'è stato un notevole accordo fino all'ultima salita, dove Ghekiere e Elise Uijen (Team DSM) sono riuscite a fare la differenza lasciandosi alle spalle tutte le altre ex compagne d'avventura

Dal gruppo Gaia Realini (Trek-Segafredo) ha rotto gli indugi e ha ripreso il duo di testa poco prima del gran premio della montagna, dove Ghekiere è transitata per prima sfilando la maglia di miglior scalatrice a Ragusa. Uijen ha poi attaccato negli ultimi 10 chilometri, in piena discesa: Ghekiere non si è fatta sorprendere, a differenza di Realini che ha perso contatto ed è stata ripresa dal gruppo.Con il gruppo a 40" dalla coppia al comando sono state proprio Uijen, e Ghekiere a giocarsi la tappa. 

Allo sprint, Uijen è riuscita a prevalere sulla belga conquistando la sua prima vittoria in carriera. Grazie ai 6" di abbuono del 2° posto, Ghekiere è riuscita a salire in testa alla classifica generale sopravanzando la compagna di squadra Ahsleigh Moolman per appena 1". Terza posizione per Karlijn Swinkels (Team Jumbo-Visma), che ha vinto la volata del gruppo davanti a Anouska Koster (Uno-X Pro Cycling Team) e Eleonora Camilla Gasparrini (UAE Team ADQ), prima delle italiane. Top 10 completata da Amanda Spratt (Trek-Segafredo), Moolman, Mavi García (Liv Racing TeqFind), Van Vleuten e Floortje Mackaij (Movistar Team).

Ghekiere conquista quindi la classifica generale davanti a Moolman (+1") e Spratt (+4") e la maglia di miglior scalatrice. Maglia di miglior giovane, infine, per Gasparrini, mentre la UAE Team ADQ conquista la classifica a squadre.

Volta a Catalunya 2023 - Analisi del percorso
Vuelta a Andalucia, Fraile precede Covi nell'ultima tappa